Vinitaly 2021 non si farà. Già fissata la prossima edizione: aprile 2022

vinitaly-2021-non-si-fara.-gia-fissata-la-prossima-edizione:-aprile-2022

Veronafiere conferma una decisione che già era nell’aria e annulla l’edizione 2021 di Vinitaly, che avrebbe dovuto tenersi a giugno. Appuntamento alla primavera 2022.

Era nell’aria. Dopo settimane di riflessioni e confronti, anche Veronafiere alla fine ha ceduto e ha deciso di rinunciare all’edizione 2021 di Vinitaly, prevista per giugno. Già fissate le nuove date: dal 10 al 13 aprile del 2022. “Le permanenti incertezze sullo scenario nazionale ed estero e il protrarsi dei divieti ci hanno indotto a riprogrammare definitivamente la 54esima edizione della rassegna nel 2022” ha detto Maurizio Danese, presidente di Veronafiere “Si tratta di una scelta di responsabilità, ancorché dolorosa; un ulteriore arresto forzato che priva il vino italiano della sua manifestazione di riferimento per la promozione nazionale e internazionale”.

In autunno un Vinitaly edizione speciale

Tuttavia, rimane confermato a giugno (19-20), a Verona, OperaWine con la presenza di Wine Spectator e delle top aziende del settore individuate dalla rivista americana per il decimo anniversario dell’iniziativa. “L’evento” spiega il ceo di Veronafiere, Giovanni Mantovanitutto declinato alla ripartenza del settore, grazie alla partecipazione di stampa e operatori nazionali e internazionali farà anche da collettore e traino a tutte le aziende del vino che vorranno partecipare a un calendario b2b che Veronafiere sta già approntando”. In particolare, Mantovani ha annunciato per il prossimo autunno un evento di promozione a forte spinta istituzionale, che servirà a traghettare il settore alla 54esima edizione di Vinitaly: “Si tratta di Vinitaly-edizione speciale, una manifestazione rigorosamente b2b che segnerà la ripresa delle relazioni commerciali nazionali e internazionali in presenza a Verona dal 16 al 18 ottobre”.

Vogliamo mantenere viva l’attenzione del mondo sul vino italiano, uno degli ambasciatori più significativi del Made in Italy” ha detto il presidente Ice Carlo Ferro “Le iniziative messe in campo da Veronafiere per mantenere il file-rouge tra Vinitaly 2019 e 2022, con l’edizione di Vinitaly-edizione speciale e le altre manifestazioni che faremo insieme hanno questo obiettivo”.

Rimane in calendario Wine Paris & Vinexpo Paris

E adesso gli occhi sono tutti puntati su Wine Paris-Vinexpo, che dopo le rinunce di Vinitaly e di ProWein rimane l’unico salone del vino in Europa ancora in calendario. L’evento dovrebbe svolgersi dal 15 al 16 giugno all’Expo Porte di Versailles. Tuttavia, in una recente intervista alla rivista francese Vitisphere, il direttore del gruppo Vinexposium aveva dichiarato che avrebbe aspettato fino alla fine di marzo per prendere una decisione definitiva, annunciando che si continuava, in prospettiva, a lavorare anche su Vinexposium.Connect, la piattaforma digitale lanciata in occasione di Vinexpo Shanghai nel mese di ottobre. Chissà se la marcia indietro di Vinitaly accelererà la scelta…

a cura di Loredana Sottile

Recommended Articles

Leave a Reply