Un antipasto super estivo senza cottura per un pranzo leggero e assolutamente rinfrescante

un-antipasto-super-estivo-senza-cottura-per-un-pranzo-leggero-e-assolutamente-rinfrescante

Non sempre preparare un piatto o portare a termine una ricetta si rivelano della attività semplici. Alle volte, infatti, cucinare si presenta un compito complicato, soprattutto in questo periodo estivo. Rimanendo a contatto per diverso tempo con il forno, il gas e altri strumenti che emanano calore, per molti non è per nulla facile preparare pasti con tante portate. Anche per questo motivo, in tanti preferiscono cucinare piatti diversi da quelli che siamo abituati a mangiare in inverno. Optando, in primis, per quelli che non richiedono alcun tipo di cottura.

Facili e veloci

D’altronde, per portare in tavola una ricetta sfiziosa e gustosa, non serve per forza passare dal forno o dal piano cottura. Esistono tantissimi modi per cucinare un piatto a crudo buonissimo e rinfrescante. I vantaggi di queste ricette non risiedono solamente nella velocità e nella facilità di preparazione, ma anche nella leggerezza che presentano. Il più delle volte, infatti, parliamo di combinazioni di ingredienti che si rivelano facili da digerire, rigeneranti e adatti per sopportare le sgradevoli conseguenze causate dal caldo.

Un antipasto super estivo senza cottura per un pranzo leggero e assolutamente rinfrescante

Come dicevamo, dunque, sono veramente tante le ricette che non hanno bisogno di cottura, dagli antipasti ai dessert. Proprio per questo, per aiutare i nostri Lettori a scegliere tra la vasta gamma di possibili opzioni, oggi vogliamo svelare la ricetta di uno sfizioso antipasto. Un piatto in grado di allietare i nostri pranzi estivi.

Ecco, infatti, un antipasto super estivo senza cottura, per un pranzo leggero e assolutamente rinfrescante. Ci riferiamo in particolare agli involtini di salmone con pesto e Philadelphia. Scopriamo come prepararli.

Iniziamo disponendo il nostro salmone affumicato a piccole strisce su un tagliere. Dopodiché, in sequenza, andiamo ad applicarvi sopra prima la Philadelphia e poi il pesto alla genovese. Concludiamo condendo con dell’erba cipollina e, quindi, andiamo ad arrotolare il tutto, così da creare la forma dell’involtino. Ripetiamo questa operazione in base a quanti involtini vogliamo preparare e andiamo a mettere tutto in frigorifero. Lasciamo riposare per almeno trenta minuti, di modo da far raggiungere al piatto la temperatura ideale.

Ed ecco che, in pochi minuti, i nostri involtini saranno pronti per essere serviti e gustati.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Recommended Articles

Leave a Reply