Tre metodi per controllare la temperatura dell’olio senza un termometro da cucina

tre-metodi-per-controllare-la-temperatura-dell’olio-senza-un-termometro-da-cucina

Quando si tratta di friggere, il consiglio fondamentale è quello di stare molto attenti alla temperatura dell’olio. Per fortuna, ci sono vari modi per misurare questa temperatura, anche quando non si ha a portata di mano un termometro da cucina. Chiunque può misurare la temperatura dell’olio con semplici strumenti da cucina: ecco come fare.

1. Pane

Il pane è probabilmente un alimento mediamente sempre disponibile in dispensa: chiunque si ritrova con qualche pezzo di pane a portata di mano, che può essere usato per testare la temperatura dell’olio. Per questo metodo, basterà immergere un pezzettino di pane nell’olio più o meno bollente. Se il pane si dora in un minuto, allora la temperatura dell’olio è di circa 180 °C.

Il pane, inoltre, può servire anche ad abbassare la temperatura: se vedete che il vostro olio si riscalda troppo, immergente nella pentola o nella friggitrice un pezzo di pane più grande, in modo da abbassare la temperatura dell’olio senza farlo bruciare.

2. Legno

Anche usare il legno è un buon metodo per testare la temperatura del vostro olio, in assenza di un termometro. Per applicare questo metodo basterà un mestolo di legno o una bacchetta cinese: riscaldate l’olio e quindi immergere l’oggetto in legno nell’olio; se l’olio inizia a gorgogliare costantemente, allora è abbastanza caldo per friggere. Se l’olio bolle troppo vigorosamente, allora è troppo caldo e dovreste lasciarlo raffreddare un po’. Se ci sono poche bolle, allora l’olio non è abbastanza caldo per friggere.

3. Popcorn

Avete per caso del pop corn in casa? In caso di risposta positiva sappiate anche lasciar cadere un singolo chicco di pop corn nell’olio mentre si sta riscaldando è un buon metodo per testare la sua temperatura. Non appena l’olio il pop corn sarà dorato, l’olio avrà raggiunto una temperatura di circa 180 °C: affrettatevi a rimuoverlo per evitare che bruci e rovini l’olio.

Recommended Articles

Leave a Reply