Torta della nonna: la ricetta originale

torta-della-nonna:-la-ricetta-originale
Torta della nonna: la ricetta originale
Pasta frolla
Crema pasticciera
Pinoli
Zucchero a velo
Torta della nonna

Un guscio di friabile pasta frolla che racchiude un ripieno morbido. Un’abbondante manciata di pinoli, una generosa pioggia di zucchero a velo ed ecco servita la torta della nonna nella sua versione classica e originale!
Il bordo, che deve essere alto almeno 4 cm, e la presenza di uno strato superiore di pasta frolla la distinguono da una semplice crostata con crema e pinoli.

Tra le torte più amate della tradizione, la torta della nonna è un dolce che spesso compare anche nella sezione dessert dei menù delle trattorie tradizionali toscane.

Le sue origini sono contese tra le città di Arezzo e Firenze e come per tutte le ricette tradizionali che si rispettino ne esistono svariate versioni. Seguite le nostre dosi e indicazioni se siete alla ricerca della ricetta originale della torta della nonna.

Torta della nonna: la ricetta originale

Questa torta sarà perfetta per la merenda o come dessert a fine pasto!

Ingredienti per uno stampo dal diametro di 24 cm

Per la pasta frolla
450 g di farina 00
200 g di burro
160 g di zucchero semolato
2 uova medie
scorza grattugiata di 1 limone biologico
1 presa di sale
1/2 cucchiaino di lievito per dolci

Per la crema pasticcera
750 g di latte fresco intero
225 g di zucchero semolato
35 g di amido di mais
30 g di farina 00
3 uova + 1 tuorlo
1 cucchiaio di estratto di vaniglia (o i semi di una bacca)

Per completare
80 g di pinoli
zucchero a velo q.b.

Procedimento

Iniziate la realizzazione della torta della nonna preparando la pasta frolla. Mettete il burro freddo di frigo tagliato a pezzi e la farina nella ciotola di un robot da cucina. Azionate le lame fino ad ottenere un composto sabbioso. Trasferite questo composto su una spianatoia, create un buco al centro e versate lo zucchero, le uova e la scorza del limone. Lavorate brevemente con le mani senza surriscaldare l’impasto e solo per il tempo necessario per farlo compattare. Formate un panetto, appiattitelo leggermente, rivestitelo con pellicola trasparente e trasferitelo in frigo a rassodare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo realizzate la crema pasticciera. Versate il latte in un pentolino dal fondo spesso e aggiungete l’estratto di vaniglia o i semi della bacca. Portate il latte a leggero bollore. In una ciotola rompete le uova e aggiungete il tuorlo. Versate anche lo zucchero e iniziate a mescolare. Setacciate la farina e l’amido di mais e uniteli alle uova.

Quando il latte sta per bollire allontanatelo dal fuoco e versatene un po’ sul composto a base di uova. Mescolate bene quindi rimettete il pentolino sul fuoco e versatevi all’interno tutto il composto con le uova. Fate cuocere la crema pasticciera su fiamma bassa mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. La crema sarà pronta quando si sarà addensata e velerà il cucchiaio. Trasferite la crema pasticciera in una pirofila bassa e ampia, coprite con pellicola trasparente a contatto (per impedire la formazione della pellicina) e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Preriscaldate il forno a 160°C in modalità statica. Estraete la frolla dal frigo e infarinate leggermente il piano di lavoro. Stendete la pasta frolla con un matterello allo spessore di 4-5 millimetri e dividitela in due cerchi di cui uno leggermente più grande dell’altro. Con il disco più grande di pasta frolla rivestite il fondo e i bordi di uno stampo precedentemente imburrato e infarinato facendola aderire bene.

Bucherellate il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta, quindi versate la crema pasticcera ormai fredda che avrete rimescolato con una frusta. Livellate bene la superficie della crema con un cucchiaio poi copritela con il restante disco di pasta frolla. Sigillate bene i bordi e passate con il matterello sullo stampo per eliminare eventuale pasta frolla in eccesso. Bucherellate la superficie della torta della nonna con la forchetta, spennellate con pochissima acqua quindi distribuite i pinoli.

Infornate la torta per 50 minuti posizionandola nel ripiano più basso del forno. Trascorso questo tempo portate la temperatura del forno a 180°C, spostate la torta nel ripiano centrale e fate cuocere per ulteriori 10 minuti. La torta della nonna è cotta quando è dorata in superficie, si gonfia leggermente e i pinoli risultano un po’ tostati.

Sfornatela e lasciatela raffreddare nella teglia per almeno 8-10 ore. Solo quando sarà completamente fredda sformatela delicatamente, spolverizzatela con lo zucchero a velo e servitela tagliandola a fette.

Come conservare la torta della nonna

Se non fa eccessivamente caldo, la torta della nonna si conserva per 2/3 giorni a temperatura ambiente. Sarebbe meglio in ogni caso conservarla in frigo ma bisogna tener presente che in questo caso la crema perderà un po’ della sua morbidezza.

Sfogliate la gallery per vedere tutti i passaggi! 

Recommended Articles

Leave a Reply