Saccottini di cavolo cappuccio ripieni di bulgur piccante

saccottini-di-cavolo-cappuccio-ripieni-di-bulgur-piccante

Un piatto unico che farà contento chi vuole nutrirsi in modo sano: saccottini di cavolo cappuccio ripieni di bulgur piccante.

I saccottini di cavolo cappuccio ripieni di bulgur piccante sono una piccola prelibatezza da servire come piatto unico o come secondo piatto semplice.

Il bulgur, per quanti di voi ancora non lo conoscessero, è assolutamente da scoprire: chiamato anche grano spezzato, ha delle proprietà nutrizionali molto nobili, poiché è ricco di fibre alimentari, è una fonte di vitamine del gruppo B e di importanti elementi essenziali all’organismo come magnesio, ferro e zinco.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Involtini di cavolo cappuccio ripieni
Involtini di cavolo cappuccio ripieni

Preparazione degli involtini di cavolo cappuccio ripieni di bulgur

  1. Cominciate dalla preparazione del bulgur. Innanzitutto, mettete a scaldare del brodo vegetale. Nel frattempo, lavate le verdure e poi tagliate alla julienne il peperone, a cubetti le zucchine e affettate la cipolla.
  2. In una casseruola, scaldate dell’olio evo, poi fate rosolare la cipolla e qualche istante dopo versate anche la zucchina e il peperone.
  3. Quando le verdure si saranno un po’ ammorbidite, aggiungete anche il bulgur precotto, il concentrato di pomodoro e qualche mestolo di brodo caldo, come se doveste fare un risotto.
  4. Aggiungete via via il brodo, man mano che il bulgur cuoce, poi speziate con del peperoncino in polvere, o della curcuma, e spegnete il fuoco.
  5. Sbollentate le foglie di cavolo cappuccio, in modo che siano morbide, e poi, dopo averle condite con del sale e dell’olio evo, farcitele con il risotto di bulgur e verdure.
  6. Servite i vostri saccottini di cavolo cappuccio ripieni di bulgur piccante.

Vi consigliamo anche i fantastici capunet, tipici del nord Italia.

Conservazione

Questo secondo piatto facile e veloce, ma soprattutto veg e sfizioso, si conserva per circa 2 giorni in frigorifero all’interno di un contenitore con coperchio a chiusura ermetica. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

Recommended Articles

Leave a Reply