Pizza integrale? È più digeribile con una lunga lievitazione

pizza-integrale?-e-piu-digeribile-con-una-lunga-lievitazione
Farina 0 per un impasto più facile da lavorare
Con il lievito madre
Come cuocerla in forno
Le migliori farine integrali
Rossa o bianca?

La pizza integrale? Buona, ricca di fibre, gustosa e leggera: la scelta giusta per chi vuole mangiare una pizza, ma non appesantirsi troppo. La pizza integrale, infatti, è anche più digeribile di quella fatta con farina 0 oppure 00, sopratutto se la lievitazione avviene con un processo più lungo.

Il segreto dalla sua alta digeribilità, oltre all’uso di una farina meno raffinate, sta proprio nel tempo di lievitazione, parametro indispensabile da tenere presente se si vuole portare in tavola una pizza integrale leggera, ma gustosa, con tante bolle nell’impasto e una quantità elevata di fibre, ossigeno per l’intestino e indispensabile per favorire i processi digestivi.

Scopriamo quindi come preparare una pizza integrale a lunga lievitazione e i segreti per farla a casa.

Pizza bianca integrale con crescenza e asparagi.

Pizza integrale: la ricetta

Ingredienti

Per preparare l’impasto per una pizza integrale a lunga lievitazione vi serviranno: 500 g di farina integrale, 3 g di lievito di birra, 5 g di zucchero, 10 g di sale, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Procedimento

Il procedimento per fare una pizza integrale a casa e farla lievitare a lungo inizia con l’attivazione del lievito: basta mescolarlo con lo zucchero in un recipiente con dell’acqua tiepida ed espettare che si crei una schiumetta in superficie. In un altro recipiente, poi, aggiungete il lievito alla farina e iniziate a impastare, aggiungendo solo in un secondo momento il sale e l’olio di oliva.

Lavorate l’impasto con le mani, facendo le famose “pieghe”. Potete seguire la nostra ricetta per ottenere un impasta della pizza denso ed elastico. Dopo averlo lavorato bisogna fare una palla e riporla in un recipiente con delle farina, coprendo il tutto con la pellicola trasparente e lasciandola lievitare in frigorifero per 24 ore.

La lunga lievitazione a freddo permetterà alla pizza integrale un processo di crescita graduale e bilanciato. Passato il tempo, prima di condire la pizza a piacere, occorre lasciare l’impasto a temperatura ambiente per circa 30 minuti prima di stenderlo sulla teglia e infornare.

Recommended Articles

Leave a Reply