pettole-pugliesi

Le pettole sono delle piccole palline di pasta lievitata fritte in olio bollente, tipiche della tradizione gastronomica pugliese (ma non solo). Generalmente preparate durante il periodo natalizio, in realtà sono così buone e fragranti che ora si trovano durante tutto l’anno. Ecco la ricetta (facilissima) per preparare queste bontà rotonde!

Pettole pugliesi

Ingredienti

Preparazione
  1. Per la preparazione dell’impasto, setacciate la farina in una ciotola e aggiungeteci al centro il lievito e il sale.

  2. Versate una piccola parte dell’acqua e il cucchiaino d’olio per far sciogliere il lievito e iniziate a mescolare con una forchetta.

  3. Continuate ad aggiungere acqua e iniziate a impastare bene con le mani per incorporare aria. Il risultato dovrà essere una un impasto liscio, molto morbido e appiccicoso.

  4. Coprite la ciotola con della pellicola per alimenti e fate lievitare in un luogo asciutto finché l’impasto non raddoppierà di volume.

  5. Trascorso questo tempo, versate abbondante olio di semi in una casseruola e portate a temperatura. Con un cucchiaio, prelevate piccole parti di pastella. A questo punto, aiutatevi con il dito o un altro cucchiaio e fate scivolare il pezzetto di impasto dal cucchiaio all’olio bollente. Vedrete che appena saranno immerse nell’olio si gonfieranno immediatamente.

  6. Friggete le pettole per circa due minuti, o comunque fino a ottenere una doratura uniforme. Scolatele e, se volete, passatele velocemente nello zucchero, oppure fatele asciugare direttamente su carta assorbente. Gustatele caldissime!

L’articolo Pettole pugliesi sembra essere il primo su Giornale del cibo.

Recommended Articles

Leave a Reply