Pappardelle ai funghi porcini: la ricetta originale

pappardelle-ai-funghi-porcini:-la-ricetta-originale

La ricetta di questo prelibato piatto di pappardelle ai funghi porcini richiede pochi e importanti ingredienti… ma tanto tanto appetito!

Uno dei primi piatti più ricercati e gustosi, soprattutto per chi ama il sapore del bosco: le pappardelle ai funghi porcini, sono annoverati tra uno dei migliori modi per cucinare le pappardelle. Facili da preparare e indicati per chi predilige i sughi bianchi e non riesce a dire di no ai funghi freschi nel periodo autunnale. Tuttavia è una preparazione che non si ferma alla stagione dell’autunno, in commercio infatti si trovano oramai molto facilmente i funghi essiccati o sott’olio (da preparare anche a casa).

Pronti a cucinare questo piatto che sa di bosco? Mettiamoci ai fornelli.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Pappardelle ai funghi porcini
Pappardelle ai funghi porcini

Preparazione delle pappardelle ai funghi porcini

  1. Il primo passo consiste nella pulizia dei funghi porcini dal terriccio presente. Tale operazione va effettuata con un coltello utile a raschiare il gambo, nel caso fosse molto sporco, è necessario pulirli con un panno umido. Il lavaggio mediante acqua corrente è sconsigliato, ma eventualmente va fatto velocemente per poi asciugarli con un panno. Se vengono lavati con acqua corrente, infatti, il rischio è quello che perdano di sapore e consistenza.
  2. Proseguiamo con la cottura dei funghi: in una padella fate sciogliere il burro e a operazione avvenuta aggiungete un filo d’olio.
  3. Quando saranno scaldati aggiungete i funghi porcini e lo spicchio d’aglio intero o tritato.
  4. Dopo aver aggiunto il sale e il pepe a piacere si prosegue con la cottura dei funghi per circa 10 minuti. L’aglio va eliminato a fine cottura nel caso lo abbiate aggiunto intero.
  5. Nel momento in cui i funghi sono ben cotti sminuzzate il prezzemolo e teneteli in caldo.
  6. Portate a bollore una capiente pentola d’acqua e versate le pappardelle. Le pappardelle migliori sono quelle fatte in casa, ma in commercio ci sono quelle fresche già pronte nel caso gradite maggiormente il sapore della pasta fresca.
  7. La pasta ha un tempo di cottura pari a 3 o 4 minuti, quindi scolatele e versatele direttamente nel condimento con l’aggiunta di altro prezzemolo tritato. In alternativa, è possibile l’aggiunta di alcune foglioline di menta, per donare al piatto un tocco di freschezza in più e di un mestolo di acqua di cottura nel caso risultino troppo asciutte.
  8. Prima di servire date una grattata di formaggio come Parmigiano Reggiano o Grana Padano e poi portate un tavola.

Se siete, anche voi, amanti dei funghi, non potete non provare tutte le nostre ricette con i funghi.

Conservazione

Il piatto solitamente va servito e gustato subito, qualora lo desiderate, è consigliabile conservarlo in frigo per 1 giorno al massimo. Se avete la necessità di congelarle, è essenziale non cuocere le pappardelle ma porle nel congelatore da crude, avendo cura di sistemare su un vassoio in maniera distanziata. Questo passaggio non è necessario nel caso di pasta non fresca.

Recommended Articles

Leave a Reply