Pancake proteici: i trucchi per prepararli senza proteine in polvere

pancake-proteici:-i-trucchi-per-prepararli-senza-proteine-in-polvere

Generalmente i pancake sono molto ricchi in carboidrati e zuccheri ma, preparandoli in casa, possiamo renderli più proteici utilizzando una serie di ingredienti. Vediamo allora come arricchire di proteine i nostri pancake senza utilizzare le apposite polveri.

I pancake non fanno parte della nostra tradizione culinaria, ma sono diventati molto popolari negli ultimi anni, complice forse anche la situazione che stiamo vivendo, tra lockdown e zone rosse, che ci vede più spesso impegnati ai fornelli.

Popolari a tal punto che Mulino Bianco ha deciso, per i più pigri e per coloro che non hanno tempo di prepararli, di fare una versione già pronta all’uso di cui vi abbiamo parlato in un precedente articolo.

Leggi anche: Pancake Mulino Bianco, sai cosa c’è dentro?

Naturalmente noi siamo per l’autoproduzione per diversi motivi. Nel caso dei pancake possiamo scegliere ingredienti migliori e più sani, biologici, a km0 ma non solo, possiamo anche dosarli come vogliamo, ad esempio riducendo o eliminando lo zucchero o ancora aumentando l’apporto proteico con delle semplici aggiunte.

Un modo insomma per fare un pasto più equilibrato dal punto di vista nutrizionale. Anche i pancake possono diventare quindi un’ottima colazione proteica con dei semplici accorgimenti. 

Non stiamo parlando di aggiungere le ormai note e popolari proteine in polvere, ma di utilizzare all’interno della ricetta alcuni ingredienti naturalmente proteici.

La ricetta dei pancake proteici

Aumentare un po’ l’apporto proteico dei pancake è abbastanza facile aggiungendo ad esempio ingredienti come albume d’uovo, avena e yogurt greco. 

Ecco una semplice ricetta di base che potete seguire.

Ingredienti:

  • 200 grammi di albumi
  • 90 grammi di farina d’avena
  • 225 grammi di yogurt greco
  • 1 cucchiaino di cannella (se vi piace)
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere o un pizzico di bicarbonato

I vegani potranno sostituire lo yogurt greco con quello di soia, eliminando l’albume e aggiungendo se necessario una bevanda vegetale (ad esempio latte di mandorla o un’altra variante a base di frutta secca) in modo da rendere il composto della giusta consistenza. 

Preparazione:

In un frullatore, unire tutti gli ingredienti insieme fino a ottenere un composto omogeneo. Potete anche prima montare gli albumi e poi unire gli altri ingredienti in una ciotola, girandoli con l’aiuto di una frusta.

Si fa riposare il composto per circa 5 minuti e poi si procede alla cottura, scaldando una padella antiaderente con un filo d’olio e versando una piccola parte della pastella da far cuocere per circa 2 minuti. Questa poi va capovolta lasciando cuocere l’altro lato sempre per circa 2 minuti o fino a quando non è dorato.

Una volta pronti i vostri pancake possono essere farciti come preferite con frutta fresca (di solito si aggiungono banane, fragole, mirtilli o altri frutti di bosco) o secca, il classico sciroppo d’acero ma anche tanto altro.

pancake proteici farina avena

@Ekaterina Kondratova/123rf

Altri ingredienti per preparare pancake proteici

Ci sono altri “trucchi” per rendere i vostri pancake più ricchi in proteine. La ricetta soprariportata si può modificare utilizzando ad esempio la ricotta, altri tipi di farina al posto di quella di avena (anche facendo un mix di diverse farine) o aggiungendo dei semi oleosi. 

Ecco alcuni ingredienti con cui potete sperimentare nuove ricette di pancake proteici:

Molto importante anche la farcitura, che può aiutare a rendere più proteici i pancake, aggiungete allora ad esempio:

Leggi anche:

Recommended Articles

Leave a Reply