Non dovremmo più buttare le pesche grazie a questi consigli per conservarle più lungo e renderle mature più velocemente

non-dovremmo-piu-buttare-le-pesche-grazie-a-questi-consigli-per-conservarle-piu-lungo-e-renderle-mature-piu-velocemente

Tra tutti i frutti estivi uno dei più consumati è sicuramente la pesca. Dolce e fresca è l’ideale per ristorarsi dal caldo. Ognuno poi ha le sue preferenze nella scelta del tipo a buccia liscia o classica. Ma in ogni caso ci sono due problemi che si legano a questo alimento. Spesso, infatti, ci troviamo a dover buttare delle pesche perché si rovinano in poco tempo. Oppure dopo il primo morso ci rendiamo conto che sono troppo acide. Ma da oggi non dovremmo più buttare le pesche grazie a questi consigli per conservarle più lungo e renderle mature più velocemente.

Rendiamole più dolci

Si può capire quali frutti nel mucchio che abbiamo preso sono acerbi prima di assaggiarli. Basta guardare due aspetti. Se la buccia è troppo chiara. E se al tatto la consistenza della pesca è troppo dura. In questi casi bastano due mosse per farle diventare più dolci e succose in poco tempo. Innanzitutto, non bisogna metterle in frigo. Le basse temperature rallentano la maturazione. Poi bisogna metterle in un sacchetto di carta insieme a uno o due frutti maturi. Specialmente banane e mele. Queste rilasciano un gas naturale che accelera la maturazione delle nostre pesche acerbe. Inoltre, si possono anche tenere un po’ al sole ma senza che si scaldino eccessivamente.

Smartwatch

Non dovremmo più buttare le pesche grazie a questi consigli per conservarle più lungo e renderle mature più velocemente

Per quanto riguarda le pesche già mature vogliamo sicuramente che durino più a lungo e non si rovinino. La prima cosa da fare è lavarle bene per rimuovere sporco e microorganismi dannosi. Magari usando anche un pochino di aceto di mele. Dopo averle asciugate bene mettiamole in frigorifero. Come abbiamo già detto il freddo rallenta il processo di maturazione. Inoltre, mettiamole capovolte così da ridurre la superficie in contatto con il fondo del frigo o del contenitore. Un ultimo consiglio è di lasciare dello spazio tra le pesche e di non metterle una sopra l’altra. In questo modo non si schiacceranno.

Recommended Articles

Leave a Reply