MOSCARDINI in GUAZZETTO semplicissimi anche per chi NON SA CUCINARE il PESCE

moscardini-in-guazzetto-semplicissimi-anche-per-chi-non-sa-cucinare-il-pesce
Moscardini In Guazzetto Semplicissimi Anche Per Chi Non Sa Cucinare Il Pesce
Moscardini In Guazzetto Semplicissimi Anche Per Chi Non Sa Cucinare Il Pesce

Oggi vediamo insieme come fare la ricetta moscardini in guazzetto.

Semplice e saporito, il guazzetto di moscardini porta in tavola il profumo del mare. È facile, poco costoso e con risultato garantito. Preparalo per tutta la famiglia, risultato garantito!

RICEVI LE NUOVE RICETTE IN ANTEPRIMA SU WHATSAPP, direttamente sulla tua chat! Salva il mio numero di telefono +393791029645, memorizzalo come Lory Lemillericette e scrivimi su whatsapp il tuo NOME e COGNOME. Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla Newsletter di Le Mille Ricette

Moscardini In Guazzetto Semplicissimi Anche Per Chi Non Sa Cucinare Il Pesce

MOSCARDINI IN GUAZZETTO

Chef: Piero Benigni

Cerchi un secondo di pesce sfizioso e diverso dal solito? Prova i moscardini in guazzetto di pomodoro ed il successo sarà assicurato, anche per chi non è esperto in cucina!

Preparazione 30 min

Cottura 40 min

Tempo totale 1 h 10 min

Portata Secondi piatti

Cucina Italiana

Porzioni 2 Persone

Calorie 180 kcal

Cosa occorre per fare i moscardini in guazzetto

  • 500 g moscardini da 200-250 g l’uno
  • 150 g passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio non colmo concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere vino rosso
  • 2 spicchi d’aglio
  • 10 olive nere
  • 10 pomodorini
  • 4 fette pane
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 2 foglie salvia
  • peperoncino qb
  • 5 cucchiai olio di oliva

Come fare i moscardini in guazzetto

    Pulire i moscardini

    • Lavare bene i moscardini, inclusa la testa che va rovesciata e liberata delle viscere interne, che sono ben attaccate.

    • Va eliminato anche il dente al centro dei tentacoli. Questa pulizia la può fare il pescivendolo, ma voi a casa dovrete lavarli insistendo sui tentacoli e sulle ventose, che spesso nascondono della sabbia.

    Fare il soffritto

    • Togliere il germoglio interno agli spicchi di aglio, dividendoli a metà e metterli a soffriggere in un tegame dal fondo spesso con 5 cucchiai d’olio di oliva e qualche foglia di salvia.

    Unire i moscardini

    • Quando l’aglio inizia a prendere colore, mettere i moscardini puliti nel tegame e sistemarli bene, in modo che stiano giù sul fondo. In questo caso, dato che sono abbastanza grandi, sono stati tagliati a metà per il lungo, con quattro tentacoli e metà testa ogni pezzo.

    • Farli rosolare per una decina di minuti poi, quando saranno diventati rosati, bagnarli con un bicchiere scarso di vino rosso. Farli andare a fuoco vivace.

    • Quando il vino sarà completamente sfumato e non se ne sentirà più l’odore, aggiungere la passata di pomodoro, un cucchiaio non colmo di concentrato e un bicchiere d’acqua.

    • Se piace, mettere anche il peperoncino, che ci sta molto bene.

    Terminare la cottura

    • Coprire e far andare a fuoco basso per 40 minuti, muovendo i moscardini ogni tanto. Dopo 30 minuti aggiungere le olive nere e iniziare a salare.

    • Quando cominceranno ad essere abbastanza teneri e si faranno infilzare bene dalla forchetta, aggiungere i pomodorini, girare e aggiustare di sale.

    • Far cuocere ancora per 5 o 10 minuti o comunque fino a che non saranno davvero teneri.

    • Controllare che ci sia abbondante sugo, aggiungendo se necessario un po’ di acqua calda.

    • Servire i moscardini ben caldi, meglio se in piatti fondi riscaldati, spolverati di prezzemolo e accompagnati da fette di pane abbrustolito e strusciato con aglio.

    Consiglio goloso

    • Se avanzano sono buonissimi tritati e usati per condire la pasta o fare dei crostini. In estate (o quando lo si desidera) si mettono, fatti a pezzi o tritati della misura preferita, in insalate fredde con riso o pasta, verdure, sottaceti o sottoli, tonno o altro pesce.

    Conservazione

    • I moscardini in guazzetto si conservano per 2 giorni in frigorifero, protetti da pellicola da cucina oppure tenuti in un contenitore ben chiuso.

    • Se fatti con pesce non decongelato, i moscardini in guazzetto si possono congelare e conservare per 3 mesi nel freezer.

    Recommended Articles

    Leave a Reply