Idee per il prossimo Halloween Il torrone “dei morti” Antica Torroneria Piemontese sin dal 1885

Così come per la tradizione anglosassone che ha dato vita ad Halloween, anche l’Italia ha le proprie usanze nel giorno di Ognissanti, spesso e volentieri legate alla nostra cultura gastronomica.

A Napoli, ad esempio, si usa onorare i morti preparando un dolce ad hoc. Mai sentito parlare del torrone dei morti?

La tradizione partenopea prevede moltissimi dolci, creati proprio in occasione delle varie festività religiose e non. In particolare, per ricordare i cari scomparsi, le pasticcerie di Napoli si riempiono di questo golosissimo torrone scuro, a base di cacao, con chiari riferimenti, tra colore e forma, alle bare, chiamate “tavùti”.

Il dolce era un omaggio che i vivi preparavano per i defunti per il loro viaggio e un dono che i defunti stessi, a loro volta, offrivano dal cielo.

Differisce dal classico torrone per la presenza di cacao, a cui vengono aggiunte nocciole e una crema che rende soffice l’impasto. Arricchito da una copertura al cioccolato fondente (in contrasto con quello al latte o bianco per l’interno), il torrone dei morti è una vera ghiottoneria per gli amanti del cioccolato, il dono perfetto per “addolcire” una giornata autunnale.

torrone-dei-morti

Addolcire la festività dedicata ai defunti non è solo parte delle tradizioni napoletane. Il Piemonte, infatti, vanta la preparazione delle deliziose “ossa dei morti” (“os d’mort” in dialetto piemontese). La realizzazione di questi biscotti a base di nocciole e mandorle è davvero semplice e siamo felici di condividere con voi la loro ricetta, così che possiate omaggiare i vostri cari con croccantezza e gusto.

INGREDIENTI

  • 250g di farina e 400g di zucchero
  • 2 albumi
  • 100g di nocciole e 100g di mandorle

PREPARAZIONE

  1. Mescolate insieme farina, zucchero e albume d’uovo fino ad ottenere un composto compatto.
  2. Unite al composto le nocciole e le mandorle intere, continuando a lavorare il tutto.
  3. Arrotolate la pasta sul tavolo e dividetela in tanti pezzi di forme diverse.
  4. Disponeteli su una leccarda imburrata e infarinata.
  5. Metteteli in forno già caldo a 180° per 20 minuti circa.
  6. Tirateli fuori, fateli raffreddare e metteteli sulla tavola, pronti per essere sgranocchiati

(fonte: La Civetta di Torino)

ossa-dei-morti-tazza-690x460

Tartufi Dolci

Via Piana Gallo, 48 – 12060 Grinzane Cavour (CN) – Tel: +39.0173.239832 – Fax: +39.0173.239899 – info@torrone.it
Visite in azienda: visit@torrone.it 

Recommended Articles