Grostl trentino con finferli e speck: come prepararlo

grostl-trentino-con-finferli-e-speck:-come-prepararlo

Stampa

Descrizione

La rosticciata trentina, anche detta Grostl, è un tradizionale piatto tipico della cucina tirolese, la cui ricetta viene spesso declinata in innumerevoli varianti, una più buona dell’altra. L’ingrediente che non manca mai sono le patate, spesso accompagnate dallo speck, a cui è possibile aggiungere carne, uova, funghi, cipolla e tanto altro. La rosticciata che vi proponiamo oggi è molto semplice, preparata con funghi finferli, patate e speck, ottima da servire come contorno con un secondo di carne.


Ingredienti

  • 800 g di patate;
  • 300 g di funghi finferli;
  • 100 g di speck a fette;
  • 1 cipolla dorata;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Lavate le patate e lessatele con la buccia in abbondante acqua bollente salata per 30 minuti circa, dopodiché scolatele, pelatele e lasciatele raffreddare.
  2. Pulite accuratamente i funghi finferli con un panno umido per rimuovere i residui di terra, tagliateli a pezzetti e fateli rosolare in padella con uno spicchio d’aglio e olio extravergine d’oliva.
  3. Bagnate i funghi con poca acqua o brodo caldo e lasciateli cuocere per una decina di minuti. Intanto fate rosolare lo speck in una padellina a parte con un filo d’olio.
  4. Tagliate a fette sottili la cipolla e fatela appassire in una capiente padella antiaderente con un filo d’olio. Unite le patate tagliate a cubetti e fatele abbrustolire a fuoco vivace.
  5. Non appena le patate risultano dorate e croccanti in superficie, unite i funghi cotti a parte e insaporite il tutto con sale e pepe. Completate la rosticciata con l’aggiunte dello speck e servitela.

Recommended Articles

Leave a Reply