Fagiolini: tante idee per cucinarli

fagiolini:-tante-idee-per-cucinarli

Si chiamano fagiolini perché altro non sono che fagioli ancora non maturati. In pratica sono i baccelli ancora piccoli e verdi prima che il frutto del fagiolo si sviluppi all’interno. Possono essere chiamati anche cornetti o taccole nella versione schiacciata e in cucina possono essere preparati in tanti modi.

fagiolini

Ortaggi o legumi?

I fagiolini sono tipici della stagione estiva, ricchi di vitamina A e minerali, tra cui calcio, fosforo e magnesio. Hanno meno calorie dei legumi e contengono molta acqua come gli ortaggi, ecco perché, pur appartenendo alla famiglia dei legumi, sono spesso considerati per le loro proprietà degli ortaggi.
Hanno un elevato potere saziante e sono il contorno ideale per chi soffre di gastrite perché privi di componente acida.
Stimolano il transito intestinale e sono facilmente digeribili.
Sono consigliati in gravidanza perché ricchi di acido folico.

Come pulire i fagiolini

Pulire i fagiolini è molto semplice, ma richiede un po’ di pazienza. Vanno infatti eliminate le estremità di ogni fagiolino spezzandole o con le mani o con un coltello. Tirando via il picciolo viene asportata anche la parte filamentosa che corre lungo il baccello che può essere leggermente legnosa.
Una volta puliti, i fagiolini vanno lavati con cura sotto acqua corrente e poi cotti in acqua bollente. Per mantenere il loro colore verde brillante, aggiungete sempre nell’acqua anche un cucchiaino di farina.
Potete cuocere i fagiolini anche direttamente in padella se preferite una consistenza più croccante.

Ricette famose con i fagiolini

Nella tradizione italiana i fagiolini vanno quasi sempre accompagnati con le patate o con i pomodori.
Se volete servire i fagiolini come contorno lessateli e conditeli semplicemente con olio, sale, uno spicchio di aglio tritato e tanta menta.
In alternativa, potete aggiungere anche delle patate bollite o dei pomodorini, o entrambi, con un condimento a base di pesto.
Sempre con il pesto potete preparare un primo piatto con le trofie liguri. Anche in questo caso cuocete i fagiolini insieme alle patate aggiungendo verso fine cottura anche la pasta.
Per un contorno caldo, invece, sbollentate i fagiolini e poi ripassateli in padella con un sughetto semplice di pomodoro e cipolla. Questa ricetta si può preparare anche con le taccole.
Infine, per un antipasto finger-food che può diventare anche un secondo, avvolgete un mazzetto di fagiolini cotti al vapore con una fetta di bacon o speck e ripassate tutto in forno per pochi minuti.

Ecco le nostre proposte tratte dall’archivio di La Cucina Italiana

Recommended Articles

Leave a Reply