Ecco un fine pasto eccezionale in grado di stupire tutti il giorno di Pasqua

ecco-un-fine-pasto-eccezionale-in-grado-di-stupire-tutti-il-giorno-di-pasqua

Le festività pasquali si avvicinano e urge correre ai ripari. Non esiste modo migliore per celebrare l’arrivo di questa importantissima festività ecclesiastica, se non mettersi ai fornelli. Superato indenne il periodo di penitenza, imposta dalla quaresima, è giunto il momento di riassaporare la prelibatezza dei dolciumi più tradizionali. Uno dei dessert più emblematici e rappresentativi è il salame quaresimale. Per tutti i motivi precedentemente indicati ecco perché il salame quaresimale è un fine pasto eccezionale, in grado di stupire tutti il giorno di Pasqua.

Cosa occorre?

Gli ingredienti indispensabili per realizzare questo dolce sono i seguenti.

Per la base:

Spirulina

  • 6 uova;
  • 170 grammi di farina 00;
  • 200 grammi di zucchero a velo.

Per la farcitura:

  • 100 ml di alchermes;
  • 50 ml di acqua;
  • 300 grammi di marmellata di albicocche;
  • 70 grammi di nocciole;
  • 50 grammi di canditi.

Per la glassa:

  • 100 grammi di cioccolato fondente;
  • 50 grammi di zucchero;
  • 80 ml di acqua.

Preparazione del salame quaresimale

Per prima cosa occorre partire dalla preparazione della base. Il primo passo sarà quello di prendere le uova e lavorarle, fino a quando non si otterrà un composto denso e spumoso. Ottenuta la consistenza desiderata, aggiungere la farina e mescolare animatamente. Su di una teglia, opportunamente rivestita, depositare il composto appena ottenuto. Cuocere il tutto a 180° in un forno ventilato per 12 minuti. Una volta sfornato, trasferire l’impasto su di un canovaccio di tessuto e cospargetelo con abbondante zucchero a velo. Quando il rotolo ottenuto, si sarà raffreddato, spennellatelo con l’alchermes e l’acqua. Questo passaggio sarà seguito dalla farcitura con la marmellata di albicocche, le nocciole e i canditi.

Arrotolati tutti gli ingredienti, è opportuno passare all’ultima fase: la glassatura. Sminuzzare il cioccolato fondente e trasferire il tutto in un pentolino, insieme a zucchero e acqua. Portare a bollore fino a quando non si sarà ottenuta una consistenza liscia e compatta. Non appena la glassa sarà tiepida, guarnire il salame quaresimale.

Buon appetito!

Ecco svelato un fine pasto eccezionale in grado di stupire tutti il giorno di Pasqua

Approfondimento

La pastiera napoletana un dolce da gustare tutto l’anno

Recommended Articles

Leave a Reply