Ecco come fare quando abbiamo troppe albicocche da mangiare e non vogliamo farle marcire grazie a questo straordinario modo goloso di utilizzarle

ecco-come-fare-quando-abbiamo-troppe-albicocche-da-mangiare-e-non-vogliamo-farle-marcire-grazie-a-questo-straordinario-modo-goloso-di-utilizzarle

Arriva la stagione delle albicocche e una tira l’altra grazie alla bontà di questi meravigliosi frutti di color arancione.

Se le coltiviamo, avremo cassette su cassette di albicocche da consumare in breve tempo. Ma a volte anche all’ipermercato possiamo profittare delle offerte di stagione per portarci a casa diversi chili di frutta a prezzi stracciati.

Spirulina

Oltre alla marmellata di albicocche possiamo utilizzarle come “lingue gommose”. Queste ultime sono un’esplosione di vitamine in un formato accattivante per i bambini.

Ecco come fare quando abbiamo troppe albicocche da mangiare e non vogliamo farle marcire grazie a questo straordinario modo goloso di utilizzarle.

Ingredienti

a) 2 kg di albicocche;

b) mezza tazza di zucchero.

Ecco come fare quando abbiamo troppe albicocche da mangiare e non vogliamo farle marcire grazie a questo straordinario modo goloso di utilizzarle

Laviamo le albicocche, le tagliamo a metà e togliamo i noccioli. Mettiamole su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno con il lato tagliato verso l’alto.

Cuociamo a 200° per 15 minuti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.

Una volta raffreddate, le mettiamo in un frullatore e lo lasciamo sminuzzare finemente fino a che le albicocche non siano ridotte a purea.

Aggiungiamo nel mixer mezza tazza di zucchero e facciamo amalgamare i due ingredienti con un colpo di mixer.

Trasferiamo il composto spalmandolo su una teglia ricoperta da un foglio di carta forno. Copriamolo con un foglio di carta alluminio o carta forno che non dovrà però entrare in contatto con la purea.

Mettiamo la teglia al sole per un paio di giorni sino a quando la purea non attaccherà più al cucchiaio e sarà quindi pronta.

A questo punto con una rotella tagliapizza tagliamo delle strisce lunghe. Stacchiamole dalla carta forno e le arrotoliamo su loro stesse andando a comporre delle rose.

Le nostre lingue di albicocca sono pronte. I bimbi ne andranno ghiotti, mentre noi adulti non ne potremo fare a meno come spuntino veloce!

Un dolce veloce

Se intanto che abbiamo acceso il forno ci occorresse un dolce veloce, possiamo eseguire questa variante delle pesche all’amaro.

Una volta tagliate a metà le albicocche, le mettiamo in forno con un ricciolo di burro, qualche amaretto sbriciolato e una spolverata di zucchero.

Cuociamo per 10 minuti a 200°.

Ricoprire a piacere con una pallina di gelato alla vaniglia.

Prepariamo, così, due ricette per una sola infornata per massimizzare i costi del forno.

Recommended Articles

Leave a Reply