Ecco come evitare che i carciofi si anneriscano improvvisamente

ecco-come-evitare-che-i-carciofi-si-anneriscano-improvvisamente

Per non rischiare di avere continuamente problemi in cucina è necessario, oltre ovviamente alla bravura e all’esperienza, seguire anche una buona organizzazione. Si tratta di un concetto valido nella vita in generale, ma ai fornelli assume un’importanza non indifferente. Infatti chi prepara ricette in modo disorganizzato, non facendo attenzione alla conservazione degli alimenti, farà molta fatica per ottenere risultati. Per questo motivo oggi andremo a svelare un consiglio che riguarda proprio l’organizzazione e la possibilità di prevenire, grazie a quest’ultima, un problema molto comune. Infatti ecco come evitare che i carciofi si anneriscano improvvisamente.

All’ultimo secondo

In molti sostengono che, solitamente, i disordinati nascondano una genialità spesso incompresa. Sicuramente in alcuni casi è vero, ma per tutti gli altri si tratta di un difetto a tutti gli effetti, che va quindi aggiustato. Altrimenti raggiungeremo gli obbiettivi non solo mettendoci il doppio del tempo, ma anche faticando esageratamente. Prendiamo ad esempio i carciofi, dal momento che tra poco andremo a parlare proprio di loro. In tanti lamentano il fatto che quest’ultimi diventino spesso di un colore molto scuro, simile al nero. Inutile dire che quando questo accade consideriamo i carciofi inutilizzabili e che, di conseguenza, ci vediamo costretti a dover cambiare piano, nonché ricetta. Andiamo dunque a vedere come organizzarci per far sì che tutto questo non accada. Dunque ecco come evitare che i carciofi si anneriscano improvvisamente.

L’ossidazione

I carciofi sono una verdura molto amata. Non solo per il sapore, ma anche per la loro versatilità in cucina. Possiamo, difatti, prepararli in molti modi diversi, aggiungendoli in tante ricette. Accade spesso però, come dicevamo, che se non si fa attenzione alla cura e alla conservazione, questi tendano ad essere vittime del processo di ossidazione. Come conseguenza di ciò, dopo averli puliti e riposti per essere conservati, iniziano a prendere con il passare dei minuti un colore diverso, maggiormente scuro. Per questo sentiamo spesso dire che i carciofi si anneriscono. Bene, come possiamo fare per evitarlo? Come detto la risposta è sempre una, ovvero l’attenzione all’organizzazione e quindi, in questo caso, alla conservazione.

Spirulina

Esistono diversi metodi per conservare i carciofi correttamente, ma oggi ne presentiamo uno che oltre ad essere efficace, si presenta assolutamente semplice da realizzare. Dovremo solamente prendere un recipiente pieno d’acqua ed aggiungere a questo uno o due bicchieri di aceto. Mescoliamo il tutto per bene e immergiamoci all’interno i nostri carciofi. In questo modo l’aceto sarà in grado di rallentare cospicuamente il processo di ossidazione, permettendoci di avere carciofi chiari e puliti per un tempo prolungato. Dobbiamo solo ricordare di immergerli in questo composto subito dopo averli puliti e tagliati. Infatti è proprio quando le componenti interne entrano a contatto con l’ossigeno che inizia il processo e che, dunque, cominciano ad annerirsi.


Con organizzazione e esperienza niente dovrà più preoccuparci in cucina. Provare per credere. Infatti ecco come evitare che i carciofi si anneriscano improvvisamente.

Recommended Articles

Leave a Reply