Ecco a voi la ricetta napoletana per uno scialatiello ai frutti di mare che farà leccare i baffi a tutti!

ecco-a-voi-la-ricetta-napoletana-per-uno-scialatiello-ai-frutti-di-mare-che-fara-leccare-i-baffi-a-tutti!

Il piatto tipico del litorale campano è proprio lo scialatiello allo scoglio o ai frutti di mare. Il nome, infatti, deriva da due parole del dialetto napoletano, che sono: scialare che significa godere e tiella che significa padella. Si tratta di una ricetta semplice e veloce, dove al primo posto c’è la freschezza dei frutti di mare. Inoltre, la ricetta classica prevede che la pasta sia fresca, cioè fatta in casa. Il piatto è nato nel 1978 ed è valso un primo premio allo chef cosentino che lo inventò. Ma ecco a voi la ricetta napoletana per uno scialatiello ai frutti di mare che farà leccare i baffi a tutti! La ricetta che presenteremo prevede ingredienti adatti per soddisfare il palato di 4 persone.

La ricetta dello scialatiello

a) 400 grammi di scialatielli possibilmente freschi;

Spirulina

b) 500 grammi di cozze;

c) 500 grammi di vongole o lupini;

d) 500 grammi di gamberi, 500 grammi di calamari;

e) 2 spicchi di aglio, olio extra vergine d’oliva e prezzemolo.

Per terminare la ricetta napoletana per uno scialatiello ai frutti di mare che farà leccare i baffi a tutti, passiamo al procedimento di preparazione.

Procedimento di preparazione

Anzitutto, occorre pulire i frutti di mare. Per far ciò, mettiamo le vongole in una ciotola con acqua e sale e lasciamole per circa un’ora per farle spurgare. Poi, puliamo i calamari, eliminando i tentacoli e tagliandoli a pezzetti. Inoltre, puliamo i gamberi togliendo teste, gusci e code. Allo stresso modo, puliamo le cozze e poi collochiamole in una pentola con 2 cucchiai di acqua. Poi, copriamo il tutto  con un coperchio e lasciamo che si aprano.

Dopodichè, lasciamole raffreddare e sgusciamole. Importante, è, inoltre, filtrate l’acqua delle cozze, che serve per insaporire il piatto. Poi, in una pentola far soffriggere uno spicchio d’aglio con l’olio e versiamo prima le vongole poi le cozze insieme all’acqua delle stesse. In un’altra padella, poi, bisogna far soffriggete un altro spicchio d’aglio, per aggiungervi i calamari e i gamberi, facendoli cuocere per 10 minuti.

Infine, bisogna togliere l’aglio e unire tutti gli ingredienti. Quando le procedure appena illustrate sono quasi terminate, far cuocere gli scialatielli, togliendoli quando sono al dente. Poi versiamoli nel sugo e  completiamo la cottura a fuoco vivace, facendo amalgamare il tutto. Il piatto, preferibilmente, va preparato utilizzando i pomodorini, che lo renderanno molto più gustoso.

Recommended Articles

Leave a Reply