Come coltivare il tè in casa

come-coltivare-il-te-in-casa

tè



La pianta del tè appartiene alla famiglia delle camelie, le cure sono simili e in pochi mesi potreste già gustare la vostra prima bevanda. Ecco cosa fare

Se potete coltivare una camelia potete anche crescere a casa una pianta di tè. Dopotutto il suo nome botanico è Camellia sinensis e fa parte a pieno titolo della famiglia. Le esigenze sono sostanzialmente le stesse, è la forma a essere diversa, a cespuglio invece che ad alberello, e la consistenza delle foglie, che sono molto morbide piuttosto che coriacee.

Il tè made in Italy ha un colore chiaro e un gusto delicato molto gradevole, che anche voi potrete assaggiare se comprate qualche pianta.

Pronto in 5 mosse

  1. Comprate almeno tre esemplari di Camellia sinensis. Possono stare per il primo anno in una fioriera lunga 50 centimetri.

  2. Da aprile a settembre tagliate, man mano che crescono, le cime dei rami, cioè le prime 3-4 foglie che sono le più tenere.
  3. Lasciatele disidratare all’ombra per almeno una settimana. Basta adagiarle su un foglio di carta perfettamente asciutto.
  4. Completate l’essiccazione nel forno. Portatelo alla temperatura di 150 °C, spegnetelo, poi introducete le foglie e lasciatele al caldo per 10 minuti.
  5. Fatele riposare in un sacchetto di carta per due mesi prima di assaggiarle. In questo lasso di tempo l’aroma continua a migliorare.



Recommended Articles

Leave a Reply