calamari-fritti

I calamari fritti sono un piatto passe partout, di quelli per cui crediamo non serva la ricetta, eppure i trucchi del mestiere servono sempre, anzi sono il prodromo della perfezione.

In questo caso il primo trucco è ovviamente che i calamari siano molto freschi, e possibilmente di piccola taglia, questo li renderà più morbidi. La nostra proposta è quella di friggerli con un mix di farine, frumento e riso, perché risultino più croccanti. La farina di riso però è leggermente più dolce al gusto, rispetto a quella di frumento, dunque se vi piace il gusto tradizionale usate solo farina di frumento.

I calamari, una volta puliti, vanno tamponati con la carta da cucina e poi vanno infarinati molto bene, rigirandoli in una fondina dove avrete messo il mix di farine, poi però vanno sbattuti con delicatezza in modo da eliminare l’eccesso di farina. Infine vanno fritti immediatamente, quindi se dovete friggere molti calamari il consiglio è di infarinarne pochi alla volta, e friggerli man mano.

L’altro trucco è usare del buon olio, quello di semi di arachide è il migliore per una frittura sana perché ha un punto di fumo molto alto. Un altro ottimo olio per fritture è quello di oliva, ma ne dovete usare uno ben raffinato perché gli oli di oliva hanno spesso molti residui che tendono a bruciare e a conferire un gusto amaro alla frittura.

Il fritto va depositato sulla carta paglia, oppure sui sacchetti del pane, e non va sovrapposto. Va salato ancora caldo e portato subito in tavola. Sulla frittura si può spruzzare del succo di limone, a piacere, ma solo un secondo prima di mangiarli altrimenti si inciderà sulla consistenza croccante.

Durata

Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti
Tempo totale: 15 minuti

Dosi per

6 persone

Ingredienti

  • 1 kg Calamaro
  • 100 g Farina 0
  • 100 g Farina di riso
  • 500 ml Olio di Arachide
  • Sale

Preparazione

Per preparare la ricetta dei calamari fritti, per prima cosa pulite i calamari, eviscerateli e tagliateli a rondelle.

mano che infarina gli anelli di calamari

Quindi infarinateli pochi alla volta e bene.

anelli di calamari che friggono in padella

Riempite una padella con l’olio. Quando l’olio raggiunge la temperatura adatta, friggeteli girandoli di tanto in tanto.

Quando avranno formato una crosticina dorata, alzateli dall’olio e metteteli ad asciugare su carta assorbente.

Salate e servite caldissimi.

 

The post Calamari fritti first appeared on Dissapore.

Recommended Articles

Leave a Reply