Approvato il Super green pass: cosa cambia secondo il nuovo decreto

approvato-il-super-green-pass:-cosa-cambia-secondo-il-nuovo-decreto

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 25/11/2021

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto legge che introduce in Italia il Super green pass, nell’ottica di arrivare al Natale arginando la quarta ondata ed evitando un eventuale lockdown, preservando al tempo stesso le attività commerciali.

Se ne parlava da settimane e dal 6 dicembre scatterà l’obbligo, anche in Italia, di essere vaccinati contro il Covid-19 oppure guariti per poter accedere a tutta una serie di attività al chiuso, tra cui l’ingresso in ristoranti e cinema.

Leggi il comunicato ufficiale del Consiglio dei Ministri con il decreto Covid

Super green pass: cos’è

Il Super Green Pass è una certificazione rafforzata: rispetto al normale Green pass – cioè quello attualmente in vigore – per ottenerlo è necessario essere vaccinati oppure guariti dal Covid-19. Ciò significa, quindi, che il tampone non è sufficiente per avere il Super green pass (ma rimangono valide le esenzioni per chi non può vaccinarsi a fronte di certificati medici).

Così come il green pass, anche la versione Super non si applica ai minori di 12 anni, ai quali non è richiesta l’esibizione di alcuna certificazione.

Cambia però la durata della certificazione: il Super green pass durerà infatti 9 mesi anziché 12. 

A cosa serve? Per poter accedere, si legge sull’Ansa, a diverse attività al chiuso, quali:

  • Ristoranti
  • Bar
  • Eventi sportivi
  • Spettacoli
  • Discoteche
  • Feste al chiuso
  • Cerimonie pubbliche

Non sarà richiesto, invece, per accedere ai luoghi di lavoro ma per accedere alla mensa interna occorrerà il Super green pass (sono previste sanzioni per i datori di lavoro che non controllano).

Come si ottiene il Super green pass

Perv ottenere il Super green pass è necessario vaccinarsi oppure farsi rilasciare dal proprio medico il certificato di avvenuta guarigione: la certificazione rafforzata sarà disponibile sull’app Io e Immuni.

Obbligo di green pass esteso

Scatta invece l’obbligo di green pass (quindi legato anche a un tampone negativo) per accedere a:

  • Alberghi
  • Spogliatoi di attività sportiva
  • Treni regionali e interregionali
  • Mezzi pubblici locali

Super green pass: da quando

super-green-pass-decreto

Secondo il decreto legge, il Super green pass sarà attivo a partire dal 6 dicembre 2021 e fino al 15 gennaio 2022 e sarà valido anche in zona bianca.

La nuova certificazione cerca quindi da un lato di limitare il diffondersi della quarta ondata e dall’altro di salvaguardare le attività commerciali, garantendo l’accesso a vaccinati e guariti.

Nel concreto, ciò significa che anche se una regione dovesse passare dalla zona bianca a quella gialla o arancione, le persone vaccinate non sarebbero comunque soggette a restrizioni.

Le nuove misure del decreto

Oltre al Super green pass, il nuovo decreto introduce un rafforzamento delle misure anti-Covid.

Scatta l’obbligo vaccinale, con anche la terza dose, oltre che per il personale sanitario anche per nuove categorie di lavoratori quali:

  • Personale amministrativo della sanità
  • Docenti e personale amministrativo della scuola
  • Militari
  • Forze di polizia
  • Personale di soccorso pubblico

Si riduce inoltre a 5 mesi il lasso di tempo necessario tra la seconda e la terza dose di vaccino e ci sarà un rafforzamento dei controlli e il potenziamento della campagna di comunicazione a favore del vaccino.

“La nostra situazione è in lieve ma costante peggioramento e vogliamo prevenire per preservare – è il commento del premier, Mario Draghi -: vogliamo essere molto prudenti per evitare rischi e per riuscire a conservare quello che gli italiani si sono conquistati”.

Condividi L’Articolo

L’Autore

Giornalista specializzata in turismo e itinerari enogastronomici

Recommended Articles

Leave a Reply