Allerta sui brillantini edibili per decorare le torte, c’è rischio avvelenamento da metalli tossici secondo il CDC USA

allerta-sui-brillantini-edibili-per-decorare-le-torte,-c’e-rischio-avvelenamento-da-metalli-tossici-secondo-il-cdc-usa

Sono scintillanti e rendono più belle le nostre torte, ma è sicuro per la nostra salute utilizzare le polveri brillanti?

I brillantini edibili sono utilizzati molto spesso nell’ambito della pasticceria e del cake design, e sempre più persone li acquistano e li usano per decorare torte e dolcetti fatti in casa, sulla scia dei tutorial visti online o in TV. Ma ora uno studio condotto dal Centers for Disease Control and Prevention (CDC), negli Stati Uniti, getta un’ombra scura su questo mare di lustrini colorati: l’ingestione di polveri scintillanti sarebbe infatti associata all’avvelenamento da metalli tossici.

Le polveri brillanti adatte al consumo alimentare presentano la dicitura edibile sull’etichetta della confezione. Tuttavia, alcune polveri utilizzate nel settore del cake design non sono effettivamente commestibili: esse sono classificate come non tossiche, ma adatte al solo scopo decorativo: quindi, bisognerebbe rimuovere le parti di dolce contaminate da queste polveri prima di mangiarlo – ma come facciamo a sapere cosa stiamo per mettere in bocca se non leggiamo l’etichetta dei prodotti utilizzati?

Lo studio è stato condotto dal Rhode Island Department of Health fra il 2018 e il 2019: in questo periodo, casi di avvelenamento da metalli pesanti sono stati associati all’utilizzo di polveri brillanti utilizzate per la produzione industriale di dolci o ma anche per la preparazione domestica. Le polveri analizzate, infatti, contenevano alti livelli di rame, piombo e altri metalli; a Rhode Island, i brillantini utilizzati per frosting e glassature contenevano elevati livelli di numerosi metalli pesanti. Nella quasi totalità dei casi, i brillantini provenivano da case produttrici estere e sull’etichetta non era chiaramente specificato se fossero edibili o solo per uso decorativo. Nella regione si sono registrati molti casi di bambini intossicati dai metalli pesanti dopo aver mangiato dolci e torte di compleanno, proprio a causa dei brillantini contaminati.

Secondo il CDC, c’è bisogno di una maggiore vigilanza da parte delle autorità di salute pubblica sulla tracciabilità e la sicurezza dei prodotti alimentari che vengono importati: da un lato, servono etichette più chiare che includano una lista completa degli ingredienti, insieme alla definizione di edibilità del prodotto; dall’altro, c’è bisogno di informare pasticcieri e consumatori sui rischi per la salute legati all’utilizzo di questi prodotti. Informare i consumatori, i pasticceri e i medici locali sui potenziali rischi dei prodotti utilizzati per la preparazione e la decorazione del cibo è essenziale per prevenire patologie e avvelenamenti inconsapevoli provocati da ingredienti non edibili, secondo l’agenzia.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Centers for Disease Control and Prevention

Ti consigliamo anche:

Recommended Articles

Leave a Reply