Tutto sulle Spezie: usi, benefici e proprietà

tutto-sulle-spezie:-usi,-benefici-e-proprieta

Le spezie, infatti, sono fondamentali per le loro proprietà benefiche: alcune migliorano la digestione e le attività intestinali, altre hanno una funzione regolatoria sull’appetito, e tutte in generale permettono di insaporire i piatti riducendo l’utilizzo di sale, il che le rende praticamente immancabili in un regime alimentare iposodico, per chi soffre di ipertensione, o in una dieta per la menopausa, un periodo della vita durante il quale diventa necessario combattere la ritenzione idrica moderando l’apporto di sodio.

Vediamo allora tutte le principali proprietà officinali delle spezie e i loro possibili usi.



Spezie: usi, benefici e proprietà

Effetto digestivo/purificante

Quando si avverte una fastidiosa sensazione di acidità, di pesantezza o persino di rigetto proveniente dallo stomaco, prima di ricorrere ai classici farmaci da banco, provare a:

  • bere una calda tisana con cumino e zenzero
  • mangiare dei pasti leggeri, a base ad esempio di riso e carne bianca, conditi con del cardamomo.

Effetto protettivo

Per proteggere il proprio organismo dai dannosi radicali liberi (potenziali portatori di tumori), dai classici malanni di stagione (raffreddore, tosse secca, febbre, ecc.) e, ancora, dalle infezioni cutanee come le verruche o le micosi ai piedi, un ottimo alleato risulta essere il bellissimo anice stellato: potente antibiotico, antibatterico, antiossidante e antimicotico naturale. Esso, oltre che per arricchire alcune ricette culinarie con il suo gusto pungente e intenso, potrebbe addirittura essere utile come semplice decorazione in casa.    

Effetto dimagrante

Con l’avanzare dell’età i chili di troppo iniziano pian piano ad accumularsi, se non si ha abbastanza costanza nel seguire una sana alimentazione e nel praticare attività fisica. Dunque, bisogna quantomeno sfruttare quegli aromatizzanti capaci di:

  • stimolare il metabolismo, incrementando il consumo calorico giornaliero, come ad esempio la cannella (buonissima nella macedonia di frutta e ricotta);
  • aumentare il senso di sazietà, favorendo così il controllo dell’appetito, come ad esempio il peperoncino (da abbinare a qualunque piatto a cui si voglia aggiungere un tocco di piccantezza, vero e proprio toccasana, tra l’altro, anche per la circolazione sanguigna).

Effetto ipocolesterolemizzante

Se si hanno problemi di colesterolemia, è consigliabile adoperare spesso, ad esempio per insaporire un bel risotto, un brodo vegetale o un petto di pollo, lo zafferano. Esso, infatti, contenendo quercetina (flavonoide) e crocina (carotenoide), aumenta la fluidità del sangue e abbassa il colesterolo.

Effetto antinfiammatorio/antidolorifico

Ideali, in caso di dolori articolari, sono i chiodi di garofano, la noce moscata e la curcuma, che è anche un disintossicante epatico. Si consiglia, in particolare, di abbinare quest’ultima al pepe nero, per aumentare l’assimilazione della curcumina, suo principio attivo.

Effetto ipotensivo

La vita talvolta mette di fronte a periodi parecchio stressanti, che possono provocare episodi di ansia e insonnia. Per favorire il rilassamento, allora, non esiste un rimedio naturale migliore della vaniglia. Essa è particolarmente utilizzata nei dolci, ma se non si vuole peccare di gola è anche possibile giovare dei suoi effetti mediante l’aromaterapia. Per profumare l’ambiente, basterà aggiungere in una pentola con acqua bollente le sue bacche e lasciarle cuocere a fuoco lento, fino a completa evaporazione.

Spezie: usi, benefici e proprietà

Leggendo quanto scritto finora, appare evidente la grande quantità di benefici che le spezie possono apportare al corpo umano. Non a caso, sono sempre state utilizzate nell’arco della storia – in varie parti del mondo, a partire dall’Oriente, e in molteplici modi – ed erano ritenute un bene dal valore inestimabile (anche più dell’oro). Dunque bisognerebbe considerarsi oggi davvero fortunati nell’avere la possibilità di usufruirne in qualunque momento e a prezzi a dir poco irrisori rispetto al passato.   

È bene aggiungere, inoltre, che tutti questi prodotti vegetali, nel loro complesso, aiutano:

  • sia, grazie al loro sapore, ad evitare a tavola di eccedere con le quantità di condimenti, grassi, o zucchero (riducendo di conseguenza l’aggiunta di elevate quantità di sodio e di calorie extra);
  • sia, grazie ai loro molteplici principi attivi, ad avere una pelle più sana e luminosa, date le numerose maschere e gli efficaci oli che si possono realizzare combinandoli in modi diversi.

Per concludere, infine, va ricordato che se si finisce per abusare di questi prodotti, il risultato che si otterrà sarà totalmente l’opposto, arrivando a rischiare persino di incorrere in gravi danni alla salute. Ne è un esempio la noce moscata, fonte di miristicina ed elemicina che, se usata troppo può causare addirittura le allucinazioni!

Come per qualsiasi altra cosa, quindi, nella vita è importante saper dosare con cura ciò che si ha. D’altronde, come disse anche Lucio Anneo Seneca, uno dei più famosi scrittori e filosofi dell’antica Roma: “Un animo grande disprezza la grandezza e preferisce la moderazione agli eccessi; quella è utile e vitale, questi, invece, nocciono, proprio perché sono superflui”. Impossibile dargli torto.

Recommended Articles

Leave a Reply