Trippa alla parmigiana, un piatto della tradizione: sostanzioso e ottimo se fatto bene. Ecco i trucchi della chef

trippa-alla-parmigiana,-un-piatto-della-tradizione:-sostanzioso-e-ottimo-se-fatto-bene.-ecco-i-trucchi-della-chef

La Trippa alla parmigiana è un piatto tipico della cucina parmigiana, una ricetta antica e povera, pare risalga al Medioevo;

si prepara utilizzando la trippa, una frattaglia ricavata dai prestomaci del bovino, cucinata con una lunga cottura a fuoco lento, servita con Parmigiano Reggiano.

La trippa ha un basso valore nutrizionale, digeribilità faticosa per la presenza di tessuto connettivo elastico, ed elevato contenuto in colesterolo;

E’ un alimento tradizionale di molte regioni d’Italia e delle cucine tradizionali di tutto il mondo: oltre alla trippa alla parmigiana ricordiamo, nella tradizione italiana, la trippa alla genovese, alla piacentina, il popolare lampredotto, la zuppa marescialla. Ogni famiglia ha la propria ricetta e le varianti sono infinite; vi proponiamo la nostra, quella di zia Angela.

Trippa alla parmigiana

  • 1,5 kg di trippa già “scottata”
  • (cipolla, sedano, carota, rosmarino, alloro),
  • una cipolla bianca,
  • 1 carota,
  • una costa di sedano,
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco ,
  • 1 litro di brodo di carne,
  • un cucchiaio di conserva di pomodoro,
  • un bicchiere di passata di pomodoro,
  • mezzo bicchiere di olio d’oliva,
  • sale e pepe,
  • 2 foglie di alloro,
  • croste di Parmigiano Reggiano DOP facoltative,
  • per condire
  • formaggio Parmigia Reggiano DOP grattugiato,
  • per accompagnare
  • crostoni di pane qb.

Trippa alla parmigiana

Preparazione

Lavare la trippa, raschiarla e rilavarla sotto acqua corrente; farla bollire per 10 minuti in acqua leggermente salata, con una cipolla piccola, una costa di sedano, una carota, un rametto di rosmarino e una foglia di alloro. Dopo la cottura togliere gli aromi e scolarla. In alternativa acquistare la trippa già pulita e precotta.

Procedimento

Tagliare la trippa in strisce sottili. In un tegame preparare il soffritto: versare l’olio e rosolare la cipolla tagliata fine, la carota ed il sedano tagliati a piccoli cubetti.

Aggiungere la trippa e sfumare con il vino, mettere il pomodoro e l’alloro intero mescolando bene per amalgamare i sapori; versare il brodo fino a coprire la trippa; cuocere a fuoco basso per circa due ore, mescolando ogni tanto, fino a che la trippa diventa tenera ed il sugo cremoso.

A piacere aggiungere, a circa 15 minuti dalla fine cottura, delle saporite croste di formaggio Parmigiano Reggiano.

Servire la trippa ben calda, con il suo sugo, nelle fondine: si mangia con il cucchiaio;

spolverare con abbondante formaggio parmigiano grattugiato ed accompagnare con crostoni di pane. Un piatto unico prelibato.

Trippa alla parmigiana

ricette dal blog Caos&Cucina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mettete un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it

Recommended Articles

Leave a Reply