THE MEAT MARKET, LA STEAKHOUSE DI QUARTIERE

the-meat-market,-la-steakhouse-di-quartiere

Testo di Luca Sessa

Foto di Luca Sessa e Ufficio Stampa

In ambito gastronomico si sente spesso o meglio, quasi sempre, la necessità di etichettare ogni locale inserendolo in una ben precisa categoria: bistrot, pizzeria, pub, fine dining giusto per citare i più ricorrenti. E così volendo descrivere la nuova sede del The Meat Market dovremmo ricorrere al termine steakhouse, che risulterebbe però riduttivo, perché la proposta gastronomica del secondo locale di Anita Nuzzi e Vito Fiusco è molto di più e per raccontare occorre fare un passo indietro.

Luglio 2018, l’apertura della prima sede del The Meat Market riscuote da subito un enorme successo. Siamo a Testaccio, uno dei quartieri più significativi di Roma e la mole di consensi spinge Anita e Vito a pensare immediatamente a un secondo locale, per sfruttare la scia positiva. La zona scelta questa volta è quella di Piazza Bologna, ideale per densità abitativa e tipologia di clientela, ma come potrete immaginare a questo punta della storia subentra la pandemia. Imprevisto che non ha scoraggiato i due imprenditori, che in piena emergenza sanitaria hanno aperto le porte dei nuovi e bellissimi spazi.

“Abbiamo deciso di sfidare questo periodo aprendo un secondo The Meat Market per dare un forte segnale in un momento che sappiamo essere molto difficile per la ristorazione – ci confida Anita – e rispetto al passato abbiamo deciso di metterci la faccia per dare, con questa nuova apertura, un’identità più forte alla nostra idea di ristorazione”. Ma cosa significa “metterci la faccia” in questo caso? Vuol dire riproporre l’asse portante di una offerta gastronomica che punta sulla carne di qualità, sui tagli migliori e sulla capacità di valorizzarli con cotture ottimali, ma affiancando a tutto questo anche un’anima da ristorante che pesca a piene mani nelle origini pugliesi dei nostri prodi.

Dal produttore al consumatore non è solo uno slogan ma una vera e propria filosofia culinaria al The Meat Market, poiché le carni che arrivano dalla Spagna, dagli Stati Uniti, dall’Argentina ma anche, e soprattutto, dalle regioni italiane come il Piemonte, le Marche e, naturalmente, la Puglia arrivano direttamente dal banco presente nel locale, permettendo al cliente di poter scegliere taglio e provenienza della materia prima. Accanto al banco, ci sono i cosiddetti “stagionatori”, le speciali celle frigorifere per le lunghe frollature: dai 30 ai 60 fino a superare i 90 giorni, durante i quali le fibre muscolari della carne si distendono e iniziano i processi chimici che portano a una maggiore tenerezza delle carni conferendone un sapore più spiccato.

Tutto questo avviene in uno spazio ampio, moderno, concepito e arredato con stile metropolitano: ferro battuto e ampie vetrate a caratterizzare la grande sala, il banco della carne e il bancone per la preparazione dei cocktail bene in vista nella zona d’accesso, grafiche e immagini a tema a richiamare il ruolo da protagonista che hanno i vari tagli al The Meat Market. Un posto divenuto in breve tempo un riferimento per i residenti, una sorta di steakhouse di quartiere che in queste ultime settimane, grazie anche allo spazio all’aperto, ha lavorato a pieno ritmo.

Il nostro pranzo conferma le aspettative e mette in evidenza la versatilità della proposta gastronomica: il punto fermo è naturalmente la carne, cotta alla perfezione, con il giusto equilibrio tra parte grassa e magra, ma a colpirci sono anche le altre portate, tra cui le golose Crocchette di pulled pork con salsa bbq e dressing alla senape e le immancabili Bombette pugliesi su cime di rapa ripassate.

Interessanti anche i due antipasti che hanno aperto la sequenza di piatti, la Tartare di manzo su crema di melanzane con ricotta salata, pomodorini confit e basilico fresco, abbinamento inusuale ma ben calibrato, e soprattutto la Tartare di manzo, stracciatella di burrata e tartufo nero, proposte entrambe caratterizzate da un’ottima lavorazione della carne. Altra piacevole sorpresa i dessert, in particolare il Panettone (in formato mini) con crema e frutti rossi e un validissimo Tiramisù, un evergreen realizzato in modo corposo ma non stucchevole.

The Meat Market Piazza Bologna

Via Ravenna, 30

00161 – Roma (RM)

Tel.: +39 06 4429 0319

Recommended Articles

Leave a Reply