Su Tik Tok rinascono le ricette antiche, dal 1800 agli anni ’60

su-tik-tok-rinascono-le-ricette-antiche,-dal-1800-agli-anni-’60

Una torta direttamente dalla guerra civile, datata 1865, una di prugne della Grande Depressione, data di nascita 1931, una gelatina di insalata di tonno del 1969, direttamente dal ricettario della comunità texana. Il giovane B. Dylan Hollis ha scelto TikTok per condividere i suoi test di cucina. Prepara ricette, prese da vecchi libri a cavallo del lungo periodo tra il 1800 e gli anni ’60, e le replica, mettendoci dentro anche un bel po’ di talento. Al punto che i brevi video che pubblica sulla piattaforma social sono decisamente in ascesa,  contando oltre 2 milioni e mezzo di followers e altrettanto significativi 20 milioni di like.

A inizio dell’autunno 2020 il 25enne originario delle Bermuda, studente di musica a Laramie (Wyoming), ha cominciato con una prima, semplice, ricetta: quella del gelato. Poi è arrivata la tuna salad del 1969, proprio quella del Texas Community Cookbook. Gelatina, cipolla, cetriolo, sedano, molto tonno – “Ma quanto tonno?! Questa ricetta l’ha scritta un gatto?” – il risultato è esteticamente sgradevole e anche in quanto all’assaggio non sembra un granché. Ma gli fa portare a casa oltre 1 milione di visualizzazioni.

Da lì Hollis continua con cadenza certosina. Ed ecco la Prune pie, 1931, direttamente dalla Grande Depressione – “perché vivere soltanto nella grande depressione se puoi anche avere la diarrea cronica?“, si chiede – la Emergency War Cake, 1939, praticamente senza ingredienti base – “no uova, no latte, no burro, no gioia“, commenta –  con uvetta, datteri, melassa e farina. “È l’unica torta che sembra bruciata prima ancora di essere cotta“, dice prima di infornare.

Con grande ironia, il tiktoker commenta spesso la mancanza di dosi: gli ingredienti, in molte delle ricette, sono infatti soltanto nominati, un po’ a occhio come si faceva una volta. È il caso della Water pie, direttamente dal 1929: che presenta una crust come quella di una torta di mele, ma farcita con acqua, farina e burro. Il risultato? “Sembra una protesi al seno“. Dove il giovane talentuoso trovi l’ispirazione rimane ancora un mistero, ma chi lo segue sembra davvero apprezzare molto. E le video-ricette sono da guardare davvero fino all’ultimo, perché ogni volta l’assaggio è decisamente esilarante. Tranne, forse, nell’ultima  che ha pubblicato (spoiler). Incredibilmente, la Bean pie sembra davvero buona.

Se vuoi aggiornamenti su Su Tik Tok rinascono le ricette antiche, dal 1800 agli anni ’60 inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

I Video di Agrodolce: Barchette di patate

Recommended Articles

Leave a Reply