Sito e-commerce e delivery Angelo Parodi vicino ai food lovers

sito-e-commerce-e-delivery-
angelo-parodi-vicino-ai-food-lovers

Angelo Parodi dal 1888, la marca di conserve ittiche più antiche d’Italia, di proprietà dell’azienda genovese Icat Food, ha inaugurato il proprio canale e-commerce, accessibile dal sito www.angeloparodi.it. Tonno a trancio, ventresca, filetti in olio d’oliva e al naturale, sardine e sgombri delle coste mediterranee ed atlantiche, il raro Tombarello, la pregiata Bottarga, i filetti o la pasta di acciughe del mar Cantabrico, il salmone 100% norvegese, una selezione della ricca gamma di Angelo Parodi è ora disponibile anche a portata di click.

La nuova piattaforma digitale di Angelo Parodi dal 1888 - Sito e-commerce e delivery Angelo Parodi vicino ai food lovers

La nuova piattaforma digitale di Angelo Parodi dal 1888

L’iniziativa nasce dalla volontà dell’azienda di raggiungere tutti coloro che amano le conserve ittiche ovunque in Italia, offrendo loro l’eccellenza del marchio premium: non solo singoli prodotti ma anche specialità e confezioni regalo con cinque mix diversi delle più pregiate selezioni del marchio. Ancora una volta Angelo Parodi è al passo con i tempi e desideroso di soddisfare e raggiungere i palati più esigenti.

Registrandosi al sito, si riceve subito un gradito benvenuto: lo sconto del 10% sul totale del primo ordine. La consegna è affidata a corrieri leader di mercato mentre il pagamento è gestito in assoluta sicurezza tramite circuiti Visa, Mastercard e PayPall. L’ordine minimo è di 25 euro e la consegna è gratis a partire da 40 euro.

La piattaforma digitale, realizzata da Publifarm, presenta la gamma Angelo Parodi con descrizioni dettagliate, ha sezioni dedicate alla cultura del mare e all’attenzione alla sostenibilità della pesca da parte del marchio. Inoltre ospita una ricca rubrica di ricette a tema. Per il lancio dell’e-commerce è stata pianificata una campagna teaser “digital oriented” sui canali social del brand (Facebook, Instagram e Blog).

Per informazioni: www.angeloparodi.it





Recommended Articles

Leave a Reply