Salsiccia e salame ritirati dal mercato per rischio salmonella

salsiccia-e-salame-ritirati-dal-mercato-per-rischio-salmonella

Attenzione a questo salame e a questa salsiccia. Si rischia la salmonellosi. Lo dice il Ministero della salute che ha reso noti due nuovi richiami tra i suoi avvisi di sicurezza. Tutti i dettagli.

Si tratta di due allerte alimentarsi diverse ma accomunate dallo stesso rischio, quello della presenza del batterio della Salmonella. Nel primo caso, si tratta del salame campagnolo venduto da Penny Market a marchio Sapor di Cascina per la “sospetta presenza di Salmonella”.

Il salame è commercializzato in vaschette da 150 grammi. Il richiamo riguarda in questo caso un unico lotto, caratterizzato dal codice L123 e con data di scadenza 01/08/2021. Il salame è stato prodotto da Italia Alimentari Spa nello stabilimento di via Marconi 3 a Gazoldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova. Precisa però Penny Market che il richiamo riguarda solo i punti vendita di Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Se lo avete acquistato, potete riportarlo indietro per ottenere un cambio o un rimborso.

Il secondo richiamo, ancora per rischio salmonella, riguarda un lotto di salsiccia casereccia dolce del marchio De Luca, prodotta a faeto (FG). Il lotto coinvolto è il n° 33088 con peso variabile e data di scadenza 05/12/2021.

  • Per leggere l’avviso di sicurezza sul salame clicca qui
  • Per leggere l’avviso di sicurezza sulla salsiccia clicca qui

Fonti di riferimento: Penny Market, Ministero della salute

LEGGI anche:

 

Recommended Articles

Leave a Reply