Risparmio in cucina: 10 idee per non sprecare quando si accende il forno

risparmio-in-cucina:-10-idee-per-non-sprecare-quando-si-accende-il-forno

Con l’arrivo dell’autunno e dell’inverno aumenta la voglia di piatti caldi, e di conseguenza sulla tavola spuntano più spesso pietanze che prevedono la cottura in forno. Questa però è una delle modalità di preparazione dei piatti più dispendiosa in termini energetici e con un maggior impatto sulla bolletta. Come fare quindi a sfruttare il forno il più possibile quando lo si accende? Con dei piccoli accorgimenti anche chi ha poco tempo può sfruttare il calore del forno per più preparazioni, evitando magari di accenderlo una seconda volta nei giorni successivi. Ecco alcune idee:

  1. Portarsi avanti con le preparazioni. Se nei giorni successivi si prevedono altre cotture al forno, è meglio sfruttare una sola accensione per entrambe, se il tempo e la temperatura di cottura sono abbastanza simili. Lo stesso vale per chi ha poco tempo durante la settimana e vuole approfittarne per portarsi avanti con la preparazione dei pasti: per esempio, se si hanno in frigo delle uova in poco tempo si può ottenere una frittata da aggiungere in cottura.
  2. Far ammorbidire la zucca. Uno dei trucchi per sbucciare la zucca più facilmente è quella di farla ammorbidire con qualche minuto di cottura in forno: basterà quindi porre la zucca così com’è a cuocere su un altro ripiano mentre il piatto procede con la sua cottura. Così a fine preparazione si ottiene – oltre al piatto pronto – una zucca facile da pulire e da utilizzare per risotti o vellutate.
  3. Tostare i semi di zucca. Chi invece dovesse aver già cucinato una zucca potrebbe aver tenuto da parte i suoi semi, che una volta puliti e messi in forno con un goccio d’olio, sale e magari qualche spezia, si trasformano in uno snack gustoso.
  4. Cuocere la polpa della melanzana. Esistono molte ricette a base di melanzana che prevedono una precottura al forno che ne ammorbidisca la polpa, come per esempio le polpette di melanzana o il babaganoush. Mentre la pietanza cuoce in forno si può quindi usare un altro ripiano per cuocere le melanzane, tagliandole prima a metà per il lungo e facendo delle incisioni nella polpa.
  5. Arrostire i peperoni. I peperoni sono un ortaggio molto amato, ma che in tanti faticano a digerire. Per questo spesso vengono sbucciati prima di essere inseriti nelle preparazioni, così da risultare meno pesanti. Il modo più semplice per sbucciarli è quello di metterli in forno ad arrostire, e tenerli qualche minuto in una busta per alimenti chiusa una volta cotti.
  6. Tostare del pane secco. A volte quando il pane è avanzato da alcuni giorni basta tostarlo qualche minuto in forno per farlo tornare croccante e gustoso, e riuscire così a riutilizzarlo per accompagnare la pietanza in via di preparazione.
  7. Raddoppiare le porzioni. Se in casa non si hanno altri ingredienti che si possano precuocere o tostare in forno, un’idea alternativa è quella di raddoppiare le dosi della pietanza che si sta preparando, dividendolo in due teglie per distribuire meglio la cottura. In questo modo rimane anche del cibo pronto per i giorni seguenti.
  8. Cuocere le castagne. Esistono molti modi di preparare le castagne, e uno dei più veloci è quello di cuocerle al forno, previa l’incisione della buccia. Sfruttando in questo modo il calore dell’elettrodomestico si avranno anche delle castagne calde da gustare alla fine del pasto.
  9. Preparare frutta secca o ceci speziati. Un altro snack gustoso ottimo per accompagnare l’aperitivo è la frutta secca speziata. Se si hanno in casa noci, nocciole, pistacchi, mandorle o altri tipi di frutta secca si può fare un mix e metterlo su una teglia da forno con un po’ di olio, di sale e di spezie a piacere. Uno snack molto simile si può ottenere con i ceci (già lessati).
  10. Far seccare erbe aromatiche o bucce edibili di agrumi. Una volta che il forno è spento e che la temperatura interna si è abbassata, il calore rimasto può essere sfruttato per far seccare delle erbe aromatiche oppure delle bucce di agrumi pelate sottili. Entrambe le opzioni si possono poi frullare nel mixer per farne delle polveri da usare come insaporitori.

Se vuoi aggiornamenti su forno inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Recommended Articles

Leave a Reply