riso-alla-cantonese

Se diciamo “riso alla cantonese” pensiamo subito alla Cina. Si tratta di un riso saltato in padella con uova strapazzate, pisellini e prosciutto: un piatto classico e intramontabile, uno dei più ordinati in Italia nei ristoranti di cucina orientale. Ma se volessimo provare a farlo a casa? Facilissimo, ecco la ricetta!

Riso alla cantonese
Porzioni4 persone
Tempo di preparazione35 minuti

Ingredienti

Preparazione
  1. Per prima cosa occupatevi del riso, che andrà cotto per assorbimento. Versatelo in una pentola, aggiungendo il doppio dell’acqua rispetto al peso del riso e un pizzico di sale. Chiudete col coperchi e lasciate cuocere, finché l’acqua non sarà completamente assorbita. Una volta cotto il riso, lasciatelo raffreddare in una ciotola.

  2. Nel frattempo, occupatevi del resto delle preparazioni. In una padella antiaderente (ancora meglio se un wok), scaldate 2-3 cucchiai d’olio di arachidi. Sbattete leggermente le uova con un pizzico di sale, versatele nella padella, strapazzatele con una forchetta per pochi secondi. Attenzione, non dovranno essere troppo cotte!

  3. In un’altra padella, scaldate sempre un cucchiaio d’olio, aggiungete il cipollotto tagliato finemente e poi i pisellini, finché non saranno teneri.

  4. È il momento di chiduere il piatto: unite i pisellini alle uova, poi il riso freddo. Saltate il tutto a fuoco medio, aggiungendo un cucchiaio di salsa di soia (o anche di più a seonda che si preferisca un gusto più o meno sapido).

  5. In ultimo, unite anche il prosciutto cotto, che però non dovrà cuocersi: saltate quindi per qualche istante per fare in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino e poi gustate subito (meglio se con le bacchette).

L’articolo Riso alla cantonese sembra essere il primo su Giornale del cibo.

Recommended Articles

Leave a Reply