Questa versione poco conosciuta degli spaghetti allo scoglio lascerà tutti a bocca aperta

questa-versione-poco-conosciuta-degli-spaghetti-allo-scoglio-lascera-tutti-a-bocca-aperta

Gli spaghetti allo scoglio sono un classico della cucina mediterranea, da mangiare soprattutto in estate quando è possibile procurarsi del buon pesce fresco.

Non c’è bisogno di andare per forza al ristorante per gustarne la sua bontà. Infatti, con le dovute accortezze, questo piatto è molto facile da preparare anche a casa.

In questo senso, “Ecco svelato il segreto degli chef per preparare degli spettacolari spaghetti allo scoglio talmente buoni da voler fare anche il bis”.

Nell’articolo di oggi, invece, vedremo che questa versione poco conosciuta degli spaghetti allo scoglio lascerà tutti a bocca aperta. Stiamo parlando della pasta allo scoglio in crosta, una variante che difficilmente molti conoscono e che potrà stupire anche l’ospite più difficile.

Il primo passo

Prima di cuocere i nostri spaghetti, prepariamo la nostra pasta di pizza.

Partiamo facendo sciogliere 4 grammi di sale in 80 millilitri di acqua. Dopo di versiamo in una ciotola 150 grammi di farina, alla quale uniremo l’acqua salata ed 1 cucchiaio e mezzo di olio EVO.

Mescoliamo il tutto con le mani e quando i liquidi saranno ben assorbiti trasferiamoci su una spianatoia.

Ora continuiamo ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico.

Avvolgiamo il tutto con della pellicola trasparente e lasciamo riposare.

A questo punto non ci resta che procedere con la preparazione dei classici spaghetti allo scoglio.

Dopo aver pulito bene tutti i frutti di mare, prendiamo un’ampia padella ed aggiungiamoci olio ed aglio.

Cuociamo prima le cozze e le vongole, che toglieremo una volta aperte.

Poi a fuoco vivo cuociamo i calamari, sfumando con del vino bianco. Dopo circa 7-8 minuti aggiungiamo i gamberetti sgusciati e continuiamo nella cottura versando la salsa di pomodoro.

Lasciamo cuocere per altri 15 minuti e poi scoliamo all’interno del sugo la pasta ancora ben al dente.

Inseriamo le cozze e le vongole sgusciate e saltiamo il tutto per un paio di minuti, lasciando gli spaghetti un po’ liquidi.

Ora versiamo la pasta all’interno di una pirofila e preriscaldiamo il forno a 200 gradi. Stendiamo il panetto, fino a formare una pizza sottile e con questa copriamo la pirofila.

Inforniamo per 15 minuti e cuociamo fino a quando la pasta della pizza non sarà ben cotta.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Recommended Articles

Leave a Reply