Qualivita, Parmigiano Reggiano e McDonald’s insieme per promuovere Dop e Igp

qualivita,-parmigiano-reggiano-e-mcdonald’s-insieme-per-promuovere-dop-e-igp

Con il progetto Dal campo al vassoio l’obiettivo è quello di raccontare ai consumatori più giovani il concetto di sostenibilità che anima la produzione delle eccellenze Made in Italy

Con il progetto Dal campo al vassoio l’obiettivo è quello di raccontare ai consumatori più giovani il concetto di sostenibilità che anima la produzione delle eccellenze Made in Italy

Con il nome di “Dal campo al vassoio” è stato lanciato il nuovo progetto nato dalla collaborazione fra Fondazione Qualivita e McDonald’s che, dal 2008, condividono il percorso di valorizzazione dellle Dop e Igp italiane per diffondere la conoscenza delle produzioni di qualità a livello nazionale. Una mission in cui è stato coinvolto fin da subito anche il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano Dop che ha “firmato” un panino della catena americana di fast food. L’obiettivo è quello di raggiungere soprattutto i più giovani, fra i clienti più assidui dei locali McDonald’s, con un racconto sulla sostenibilità della filiera agroalimentare.

Una forma di Parmigiano Reggiano all'interno di un punto vendita McDonald's Qualivita, Parmigiano Reggiano e McDonald's insieme per promuovere Dop e Igp

Una forma di Parmigiano Reggiano all’interno di un punto vendita McDonald’s

I numeri di una cooperazione iniziata nel 2008

A sostenere il progetto, una cooperazione ormai assodata fra Qualivita e McDonald’s che in 13 anni ha portato a tagliare importanti traguardi per la valorizzazione delle eccellenze Made in Italy: 3.300 tonnellate di materie prime Dop o Igp utilizzate, 15 prodotti a Indicazione geografica inseriti nei menu e promossi con specifiche campagne di comunicazione, 36 diverse preparazioni, 620 ristoranti McDonald’s che usano materie prime Dop o Igp. Compreso il Parmigiano Reggiano Dop.

Rinasce il Saigon, elegante angolo di Vietnam a Milano

Prodotto e valori condivisi per raccontare la sostenibilità

«In questi anni McDonald’s ha portato nei suoi ristoranti tante eccellenze del made in Italy, come il Parmigiano Reggiano Dop, valorizzandone la qualità verso il grande pubblico, formato anche da molti giovani. Oggi ci troviamo davanti a delle sfide importanti e sentiamo ancor di più la responsabilità di avere un ruolo attivo nel promuovere il cambiamento e la consapevolezza nei consumatori. Possiamo essere un vero amplificatore di messaggi di grande rilevanza, come la sostenibilità, attraverso la nostra rete di ristoranti, i nostri prodotti e i rapporti con le filiere agroalimentari», ha affermato Dario Baroni, amministratore delegato di McDonald’s Italia.

«Creare una conoscenza diffusa della cultura green sui temi della sostenibilità deve essere l’impegno primario di tutte le imprese perché solo attraverso una vera condivisione dei valori ambientali nella società, soprattutto fra i giovani, si possono favorire i processi di transizione. Dal 2008 ad oggi McDonald’s, accompagnata anche dalla Fondazione Qualivita, ha abbracciato convintamente la qualità italiana passando dal 30% all’85% di materia prima nazionale utilizzata nei propri ristoranti e dando così una spinta alle filiere Dop e Igp. Ci auspichiamo lo stesso risultato anche con questo nuovo progetto», ha rilanciato Mauro Rosati, direttore della Fondazione Qualivita.

Da sinistra, Mauro Rosati, Nicola Bertinelli e Dario Baroni Qualivita, Parmigiano Reggiano e McDonald's insieme per promuovere Dop e Igp

Da sinistra, Mauro Rosati, Nicola Bertinelli e Dario Baroni

Nicola Bertinelli: «Parmigiano Reggiano è buono, fa bene e ha dei valori ben specifici»

Punto d’incontro fra MacDonald’s e Qualivita è il Parmigiano Reggiano, che può già contare su una collaborazione decennale con la catena di fast food: «McDonald’s ha scelto Parmigiano Reggiano non solo perché è buono e fa bene, ma anche e soprattutto per i suoi valori – ha spiegato Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio di tutela – Le proprietà nutrizionali del Parmigiano Reggiano sono molteplici e tutte legate alle qualità intrinseche del prodotto: digeribilità, alto contenuto di calcio presente in forma biodisponibile, assenza di additivi e conservanti, fonte di minerali, naturalmente privo di lattosio. Ma il Parmigiano Reggiano è molto più di un pezzo di formaggio: incorpora una serie di valori che sono ora al centro di questa rinforzata collaborazione. Parmigiano Reggiano vuol dire rispetto per il territorio, sostegno della comunità, sviluppo di un percorso virtuoso che parte dagli allevamenti e coinvolge tutti gli attori della nostra filiera».

Recommended Articles

Leave a Reply