Prepariamo insieme questo velocissimo primo piatto di origine pugliese senza cime di rapa che non tutti conoscono ma che farà faville sulla nostra tavola

prepariamo-insieme-questo-velocissimo-primo-piatto-di-origine-pugliese-senza-cime-di-rapa-che-non-tutti-conoscono-ma-che-fara-faville-sulla-nostra-tavola

Se vogliamo impressionare i nostri ospiti con il minimo dello sforzo, ecco un piatto molto scenografico e gustoso da servire ai nostri ospiti per lasciarli a bocca aperta. Per questo oggi prepariamo insieme questo velocissimo primo piatto di origine pugliese senza cime di rapa che non tutti conoscono, ma che farà faville sulla nostra tavola.

Gli ingredienti

Ecco, di seguito, gli ingredienti occorrenti per circa quattro persone:

Spirulina

a) 120 grammi di burrata fresca;

b) pepe nero, quanto basta;

c) peperoncino fresco secondo gusto;

d) 500 grammi di orecchiette;

e) 200 grammi di passata di pomodoro o di pomodorini;

f) olio extravergine di oliva, quanto basta;

g) ricotta salata, quanto basta;

h) sale fino, quanto basta;

i)  50 grammi di capocollo.

La preparazione

Prepariamo insieme questo velocissimo primo piatto di origine pugliese senza cime di rapa che non tutti conoscono, ma che farà faville sulla nostra tavola. Il procedimento da seguire è molto semplice.

Basta prendere il capocollo e tagliarlo con un buon coltello da cucina a dadini. Prendere una pentola, aggiungere un filo di olio extra vergine d’oliva e mettere l’insaccato a rosolare.

Quando la parte grassa sarà diventata praticamente trasparente, toglierlo dalla padella e appoggiarlo su un piatto foderato di Scottex in modo da togliere l’unto in eccesso.

Nella padella inserire il pomodoro e aggiungere il sale, il pepe e il peperoncino secondo il proprio gusto. Lasciare saltare la salsa per qualche minuto.

Nel frattempo mettere a bollire l’acqua per la pasta, salare al bollore e buttare le orecchiette. Scolarle seguendo le istruzioni della confezione, magari togliendole un minuto per poterle gustare al dente.

Buttarle nella padella aggiungendo un po’ di acqua di cottura. Saltare il tutto fino a che il liquido non si asciuga. Impiattare aggiungendo scaglie di ricotta salata e facendo colare sul piatto un abbondante dose di burrata fresca.

Approfondimento

Un’esplosione di gusto e freschezza primaverile con questo piatto di ispirazione greca che unisce gli asparagi alla cremosità della feta

Recommended Articles

Leave a Reply