Pesto di cavolo viola: la ricetta della salsa sfiziosa e versatile

pesto-di-cavolo-viola:-la-ricetta-della-salsa-sfiziosa-e-versatile

Il pesto di cavolo viola è una salsa colorata e davvero sfiziosa. Nella nostra ricetta questo ortaggio, tipico della stagione invernale e dall’irresistibile sfumatura violacea, viene tagliato a fettine sottili e frullato insieme a frutta secca e formaggio grattugiato, fino a ottenere una crema morbida e vellutata. Il risultato finale è una variante originale e gustosa del classico pesto alla genovese, perfetta da spalmare su fettine di pane o crostini e da servire come antipasto. Potete anche accompagnarlo a stick di verdure crude, per un aperitivo light, o utilizzarla come condimento per la pasta o il risotto: in questo caso dovrete diluirla leggermente con un paio di mestoli di acqua di cottura. Una ricetta semplice e versatilissima: scoprite come realizzarla seguendo passo passo i nostri consigli.

Come preparare il pesto di cavolo viola

Pulite il cavolo viola, lavatelo accuratamente sotto l’acqua corrente fredda e poi tagliatelo a fettine sottili. Tostate leggermente i pinoli in una padella antiaderente (1).

Unite i pinoli tostati al cavolo viola (2).

Aggiungete le nocciole, ridotte in granella (3).

Unite il succo del limone spremuto (4), un po’ di rosmarino e 3 cucchiai di olio.

Frullate con un mixer a immersione fino a ottenere una crema piuttosto omogenea (5).

Unite il formaggio grattugiato e mescolate per bene con una spatola (6). Aggiustate eventualmente di sale.

Trasferite il pesto di cavolo viola in una ciotolina e irroratelo con l’olio restante. Guarnite con qualche pinolo tostato e servite (7).

Consigli

Abbiate l’accortezza di tagliare il cavolo viola a fettine piuttosto sottili: in questo modo sarà più semplice ridurle in crema con il mixer a immersione. Potete utilizzare il cavolo crudo ma, se preferite, potete anche sbollentarlo velocemente in acqua bollente e salata; scolatelo molto al dente e fatelo raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio, affinché mantenga un colore molto brillante. In questo modo, potrete anche diminuire la quantità di olio e ottenere una pietanza più light.

In alternativa al rosmarino, potete profumare il vostro pesto di cavolo viola con qualche fogliolina di salvia o di timo. Potete aggiungere anche una macinata di pepe nero oppure di paprica dolce.

Se desiderate utilizzare questo pesto come condimento per un primo piatto, diluitelo leggermente con qualche mestolino di acqua di cottura: in questo modo diventerà più fluido e avvolgerà alla perfezione la pasta.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche l’insalata di cavolo rosso e il cavolo rosso al forno.

Conservazione

Una volta pronto, trasferite il vostro pesto in un vasetto di vetro e coprite la superficie con un filo di olio: si conserverà in frigorifero per almeno 4-5 giorni.

Recommended Articles

Leave a Reply