Parmigiana di asparagi, la ricetta che sorprende

parmigiana-di-asparagi,-la-ricetta-che-sorprende

Una golosa ricetta con gli asparagi dalle ricette Cotto e Mangiato è la parmigiana di asparagi, un’ottima idea per gli asparagi che troviamo facilmente n vendita in questo periodo. Per questa ricetta non sono adatti gli asparagi selvatici. Facciamo attenzione alla cottura degli asparagi che troviamo descritta nella ricetta. Prepariamo la besciamella aggiungendo o meno pepe e noce moscata. Non facciamo mancare prosciutto cotto e formaggio grattugiato, meglio se parmigiano reggiano. Ecco come Tessa Gelisio ha preparato la parmigiana di asparagi. Non perdete le altre nuove ricette Cotto e Mangiato. 

LA RICETTA COTTO E MANGIATO DELLA PARMIGIANA DI ASPARAGI 

Ingredienti: 800 g di asparagi, 300 g di besciamella, 150 g di prosciutto cotto, 100 g di parmigiano reggiano, sale, 300 ml di latte, 30 g di farina, 30 g di burro, noce moscata, sale e pepe

Preparazione: sciogliamo il burro nel pentolino, aggiungiamo poi un po’ alla volta la farina, mescoliamo sempre e facciamo cuocere 2 minuti a fiamma moderata, facciamo un po’ dorare. Aggiungiamo poi il latte, non importa se freddo o caldo. Mescoliamo e abbassiamo la fiamma, facciamo cuocere fino a quando si addensa, per circa 10 minuti e mescolando sempre. Abbiamo la besciamella a cui aggiungiamo la noce moscata grattugiata, sale e se vogliamo anche del pepe fresco macinato.

Laviamo gli asparagi sotto l’acqua corrente, puliamo ed eliminiamo la parte dura. Cuociamo gli asparagi in piedi nella pentola lasciando le punte fuori dall’acqua. Cuociamo per circa 20 minuti, devono diventare morbidi. Scoliamo e facciamo asciugare.

Sul fondo della teglia versiamo uno strato di besciamella e adagiamo uno strato di asparagi, li disponiamo uno accanto all’altro. Aggiungiamo il parmigiano grattugiato, il prosciutto cotto e altra besciamella. Mettiamo in forno ventilato a 180° C per 35 minuti. Si deve formare la crosticina dorata. Facciamo intiepidire e serviamo la parmigiana di asparagi. 

Recommended Articles

Leave a Reply