Nina, il Manzoni Bianco di Cà di Rajo | Famiglia Cecchetto custodi del sistema d’allevamento Bellussera

nina,-il-manzoni-bianco-di-ca-di-rajo-|-famiglia-cecchetto-custodi-del-sistema-d’allevamento-bellussera
Fratelli Cecchetto
Fratelli Cecchetto

di Gennaro Miele

Nelle nostre personali particolarità la vita scorre in modo piacevole, ma spesso lineare, intimamente incompleta. Nella fusione delle differenze tra gli esseri umani, che sia di cultura o etnia, vi è un processo di completamento nell’esistenza che realizza un’evoluzione tanto nella persona quanto nella comunità. Chissà se alla base dell’intuizione del professore Luigi Manzoni, negli anni ’30 del novecento, vi fu questa considerazione umana, oltre che alle competenze scientifiche, sullo studio della creazione di vitigni nuovi, con migliori caratteristiche, derivanti dalla combinazione tra le differenti genetiche di quelli esistenti.

Nina Manzoni - bianco doc Piave
Nina Manzoni – bianco doc Piave

Le sue scoperte portarono alla creazione di cloni che hanno il suo nome, un nuovo valore enologico curato da aziende come Ca’ di Rajo, guidata dalla famiglia Cecchetto a San Polo di Piave (TV). Tra questi nuovi vitigni,  iscritti al Registro Nazionale della varietà della Vite vi sono Manzoni Rosa, da Traminer e Trebbiano, e Manzoni Bianco, da Pinot Bianco e Riesling Renano, coltivati con l’antico quanto complesso e suggestivo sistema di allevamento a Bellussera, oggi parzialmente scomparso e tramandato dalla sapienza di una rara maestranza locale. Il loro Manzoni Bianco, incrocio 6.0.13, trova esaltante espressione nell’etichetta Nina – Piave DOC, dedicata alla nonna Palmira, nel territorio della Marca Trevigiana. La scelta di adottare una leggera surmaturazione su pianta si riversa in una piacevole complessità. Nell’annata 2020 l’assaggio parte già dallo sguardo, luminoso giallo paglierino carico, profumi di frutta esotica e albicocca non ancora matura, fiori gialli, sottile senso di pasticceria, erba fresca bagnata ed elegante sentore di talco. L’assaggio è vigoroso, fresco con immediati ritorni fruttati di melone cantalupo, segue una delicata sapidità. Delicatezza che diviene spessore, insieme di note che sono una dedica al mondo e alla scoperta del gusto che ricorda Your Song di Elton John.

***

VALUTAZIONE 4 CALICI

***

Ca’ di Rajo

Via del Carmine 2/2 31020

San Polo di Piave (TV)

http://www.cadirajo.it

Recommended Articles

Leave a Reply