mirtilli-nel-vasetto

mirtilli



Prima che la stagione dei mirtilli finisca, approfittiamone per metterli sotto vetro oppure nel freezer, per poterli gustare più a lungo

È ancora tempo di mirtilli! Queste golose perle blu, oltre a essere frutti irresistibili, hanno elevate proprietà benefiche. La varietà di color nero, infatti, è ricchissima di antociani dagli eccezionali effetti antiossidanti, e da buone proprietà che aiutano a migliorare la vista. In cucina i mirtilli sono fantastici nello yogurt della prima colazione, per guarnire crespelle e pancake, in macedonia di frutta fresca e da inserire in accattivanti dessert, panna cotta o gelati, e anche come ingrediente per ricette salate. E quando la loro stagione sta per finire come fare per poterli gustare ancora? Nessun problema, basta metterli nel freezer oppure sotto vetro!

Pronti nel freezer, pratici e versatili

1. Immergete i mirtilli in acqua tiepida e lasciateli in ammollo per qualche minuto. Quindi con uno panno cercate di asciugarli il più possibile, ma fatelo delicatamente per non schiacciarli.

2. Stendete i mirtilli asciutti in un vassoio, senza ammassarli, e teneteli nel congelatore per circa 2 ore o fino a quando diventano duri.

3. Trasferite i mirtilli ghiacciati negli appositi sacchetti gelo o, ancora meglio, in un contenitore con il coperchio. Potete conservarli nel freezer fino a 9 mesi senza problemi.

4. Utilizzate i mirtilli ancora congelati per insaporire piatti salati come risotti o salse. Potete anche usarli per realizzare veloci gelati insieme a yogurt o ricotta cremosa, oppure per decorare torte, arricchire muffin o preparare delle composte per crostate o altri dolci a piacere.

Mirtilli sciroppati alle mandorle

Per 2 vasetti da 350 ml: 500 g di mirtilli, 250 g di zucchero di canna chiaro, 25 g di mandorle, 350 ml di latte di mandorle, preferibilmente senza zuccheri aggiunti.

1. Portate a bollore in una pentola il latte di mandorle insieme allo zucchero. Riducete la fiamma al minimo, aspettate qualche secondo e versate i mirtilli ben puliti, quindi alzate nuovamente la fiamma riportando a ebollizione.

2. Scolate subito i mirtilli con una schiumarola travasandoli nei 2 vasetti già sterilizzati. Proseguite, quindi, la cottura dello sciroppo per altri 15 minuti o fino a quando diventa denso.

3. Versate lo sciroppo sui mirtilli, unendo anche le mandorle ridotte in scagliette, poi chiudete i vasetti molto bene con i coperchi sterili. Procedete a un’ulteriore sterilizzazione: disponete i vasi in una pentola coperti d’acqua fredda. Mettete il coperchio, portate a bollore e proseguite per 20 minuti, lasciando raffreddare i vasetti nella stessa acqua.

4. Sistemate i mirtilli sciroppati in un luogo molto fresco oppure nella parte bassa del frigorifero. Lasciateli riposare per almeno una settimana prima di consumarli.

Confettura veloce di mirtilli al limone

Per 2 vasetti da 300 ml: 500 g di mirtilli, 1 limone bio, 250 g di zucchero, 12 g di pectina 2:1 (la trovate al supermercato nel reparto pasticceria)

1. Grattugiate la scorza del limone e ricavate il succo di mezzo agrume, filtrandolo con un colino. Poi mescolate la scorza con il succo.

2. Frullate grossolanamente i mirtilli con un mixer a immersione, quindi trasferiteli in una pentola d’acciaio con il fondo spesso.

3. Amalgamate la pectina con lo zucchero e unite il tutto ai mirtilli. Aggiungete anche la scorza grattugiata e mescolate con un cucchiaio mentre portate a ebollizione. Da questo momento proseguite per 3-4 minuti a calore vivace prima di levare dal fuoco. Aspettate uno-due minuti e verificate la consistenza versando una piccola quantità di confettura su un piatto piano: se dopo 30-40 secondi inclinando il piatto si addensa rapidamente senza scivolare, vuol dire che va bene. In caso contrario continuate la cottura per un altro minuto.

4. Distribuite la confettura ancora bollente nei vasi già sterilizzati, chiudeteli con coperchi sterili, capovolgeteli e lasciateli raffreddare. Quindi sistemateli in un luogo fresco e lasciate riposare la confettura per almeno 3 settimane.



Recommended Articles

Leave a Reply