Melanzane, vietato togliere la buccia: come cucinarla per sfruttare i suoi benefici

melanzane,-vietato-togliere-la-buccia:-come-cucinarla-per-sfruttare-i-suoi-benefici

Siamo abituati a parlare di benefici dei frutta o verdura, ma spesso ignoriamo che la parte più ricca di nutrimenti è proprio la buccia: succede con tantissimi ingredienti di cui però la buccia non si può mangiare. Ma ci sono delle eccezioni, come ad esempio le melanzane: sapevate che la parte che contiene più principi nutritivi è proprio la buccia? Oggi vi raccontiamo quali sono i benefici delle bucce di melanzane e come fare a non sprecarle riutilizzandole in piatti creativi e sorprendenti.

Benefici delle bucce delle melanzane

Se le melanzane apportano una serie di benefici importanti, le loro bucce massimizzano queste componenti. Le melanzane, infatti, sono ricche di acqua, vitamine, soprattutto vitamine del gruppo B e vitamina C, e sali minerali, in particolare potassio, fosforo e calcio; le bucce, oltre ad avere queste componenti, contengono anche una buona parte delle fibre presenti nella melanzana: sono importantissime, quindi, per regolarizzare l’attività dell’intestino, depurarsi e tenere lontane le malattie gastrointestinali.

Inoltre, molti antiossidanti contenuti nelle melanzane, sono concentrati proprio fra la polpa e la buccia: questo la rende utili a stimolare la secrezione della bile, ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo e ad aiutare la funzionalità del fegato. La buccia contiene anche la gran parte della solanina presente nella melanzana: una componente in parte tossica, che però viene eliminata con la cottura. Ottime in caso di stipsi, le bucce di melanzana contengono una componente irritante che però stimola l’azione dell’intestino.

Idee per usare le bucce di melanzane in cucina

Se prima buttavate via la buccia delle melanzane, da oggi è vietato farlo: naturalmente, vi suggeriamo di lavare bene le melanzane prima di usarle con la buccia e, se potete, di scegliere melanzane biologiche o non trattate chimicamente. Potete usare la buccia insieme al resto della polpa, per qualsiasi ricetta. Ma se siete incappati in una ricetta che le vuole sbucciate, sappiate che potete riciclare la buccia delle melanzane in diversi modi: ecco qualche idea per usarle in cucina, minimizzando gli sprechi e massimizzando i benefici.

1. Bucce di melanzane sott’olio

Sapevate che con le bucce di melanzane potete creare una golosa conserva da usare all’occorrenza? Ecco una ricetta da provare: potete realizzare la vostra conserva solo con le bucce di melanzane, oppure aggiungendo altri ortaggi estivi. Quando, nei mesi invernali, aprirete finalmente il barattolo, sentirete tutto il profumo della bella stagione.

2. Bruschette con le bucce delle melanzane

Se dovete usare le melanzane sbucciate per una ricetta, riciclate le loro bucce realizzando uno sfizioso antipasto. Le bruschette con le bucce di melanzane sono molto semplici da realizzare: cuocete le bucce direttamente in padella, a striscioline, facendole prima soffriggere con uno spicchio d’aglio e poi aggiungendo un dito d’acqua; aggiustate di sale e di pepe, fate asciugare e profumate il tutto con del prezzemolo tritato o della menta fresca. Abbrustolite le fette di pane, mettere sopra il composto di bucce di melanzane e arricchite con qualche dadino di mozzarella o provola: passatele velocemente sotto al grill e portatele in tavola.

3. Frittelle con bucce di melanzane

Le frittelle si possono realizzare praticamente con qualsiasi tipo di scarto: questa variante con le bucce di melanzane sono davvero squisite. Per realizzarle basterà cuocere le bucce al forno o lessarle, poi metterle in una ciotola con un uovo, parmigiano grattugiato, un trito di aglio e prezzemolo, un cucchiaio di farina e un pizzico di sale: il composto dovrà restare abbastanza liquido. Una volta mescolati tutti gli ingredienti scaldate dell’olio di semi di arachide in una padella, poi versate il composto un cucchiaio per volta. Scolate le vostre frittelle quando sono ben dorate, mettete un pizzico di sale sopra e servite.

4. Bucce di melanzane a stick

Se cercate un’idea per un aperitivo originale e semplice da realizzare siete nel posto giusto: le bucce di melanzane fritte a stick sono la ricetta ideale. Facilissima e molto veloce, per realizzarle vi basterà tenere da parte le bucce con un po’ di polpa e friggerle direttamente nell’olio di semi di arachidi. Poi scolatele e presentatele in tavola dentro un cono di carta da cucina, il cosiddetto cuoppo: andranno a ruba.

5. Purè bucce di melanzana

Avete bisogno di un’idea salva cena e avete delle bucce di melanzane avanzate da un’altra ricetta? Ecco il piatto che vi risolverà la serata: il purè di bucce di melanzane. Per realizzarlo basterà far bollire le bucce insieme a un paio di patate piccole e a una cipolla gialla: quando le verdure sono cotte schiacciatele, tritando al meglio le bucce e la cipolla. Quindi rimettete in padella, aggiungete del latte a temperatura ambiente, poi condite con sale, pepe, parmigiano e una noce di burro. Una volta rassodato il purè, spegnete e servite subito.

Recommended Articles

Leave a Reply