Mai più patatine molli e troppo piene d’olio, ecco come averle sempre croccanti fuori e morbide dentro in un lampo

mai-piu-patatine-molli-e-troppo-piene-d’olio,-ecco-come-averle-sempre-croccanti-fuori-e-morbide-dentro-in-un-lampo

Quel qualche strana ragione, neanche l’imminente e tanto temuta prova costume ci fa desistere dall’assaggiarle. E se in casa ci sono i bambini, non c’è scampo! Sarà impossibile non preparare e assaporare le gustosissime e tanto amate patatine fritte.

In barba a tutti i nutrizionisti che invano tentano di mantenerci sulla “retta via”, eccoci a parlare dei segreti per portare in tavola delle patatine fritte talmente buone da leccarsi i baffi.

Spirulina

D’altronde, se si segue quotidianamente una dieta sane ed equilibrata, qualche piccolo strappo alla regola non fa mai male.

Tuttavia, per chi vuole sentirsi meno in colpa, ecco una ricetta sorprendente, facile e veloce, cliccando qui. Per chi, invece delle patatine fritte, vuole optare per un’altra ricetta con patate e funghi, cliccare su questo link.

Quando si preparano le patatine fritte, capita spesso di trovarle, alla fine, molto molli e di conseguenza meno croccanti. Anzi, in alcuni casi, per nulla croccanti. Dunque, per non servire mai più patatine molli e troppo piene d’olio, ecco come averle sempre croccanti fuori e morbide dentro in un lampo.

Le causa

Partiamo dalle cause che, secondo gli esperti possono essere tre:

a) temperatura dell’olio troppo bassa;

b) frittura di troppe patatine insieme nella padella;

c) patatine troppo umide nel momento della cottura.

Mai più patatine molli e troppo piene d’olio, ecco come averle sempre croccanti fuori e morbide dentro in un lampo

Si ricorda che la temperatura ideale di cottura oscilla tra i 160 °C e i 180 °C. Occorre, dunque, un olio resistente come quello di semi di arachidi. Da evitare l’olio d’oliva che verrà assorbito maggiormente dalle patate.

Asciugare bene le patate dopo averle immerse in acqua fredda e sale.

Inserire le patate nella padella un po’ per volta. Mai farle sovrapporle. In questo modo si cuoceranno in maniera uniforme. Infine, per chi vuole osare, per una maggiore “croccantezza” esterna, può scegliere una doppia cottura. Cuocere a 160 °C per 5 minuti e tirar fuori. Poi, portare l’olio a 180 °C e immergere nuovamente le patate per 1 minuto nell’olio bollente. Il risultato sarà eccezionalmente goloso.

Recommended Articles

Leave a Reply