Mai buttare le bucce dei piselli, ecco come riciclarle per risparmiare

mai-buttare-le-bucce-dei-piselli,-ecco-come-riciclarle-per-risparmiare

Con l’arrivo della primavera, torna la stagione dei piselli. Questi legumi non sono solo gustosi, ma anche salutari. Infatti, i piselli sono ricchi d’acqua e hanno pochi grassi e poche calorie. Si tratta inoltre di un’ottima fonte di vitamine e di sali minerali. In particolare, contengono ferro, fosforo, potassio, calcio, vitamina A, vitamina B e vitamina C. Infine, sono più digeribili rispetto ad altri legumi, grazie al basso contenuto di amido.

Non tutti sanno che questi benefici non sono racchiusi solo nei piselli, ma anche nei baccelli. Questi finiscono spesso nel cestino. Ma i baccelli dei piselli sono assolutamente commestibili. Li si può utilizzare al posto di altre verdure, evitando così di sprecare soldi. Insomma, mai buttare le bucce dei piselli, ecco come riciclarle per risparmiare.

La soluzione più semplice per non sprecare le bucce dei piselli

I baccelli dei piselli si prestano a diventare un ingrediente in diversi piatti. Per esempio, risotti e vellutate. Ma se non si ha voglia di cimentarsi in nuove ricette, c’è una semplice soluzione. Si tratta di aggiungere le bucce a una preparazione sempre utile in cucina: il brodo vegetale.

Spirulina

Generalmente per il brodo vegetale si utilizzano carote, sedano e cipolla. Ma i baccelli dei piselli sono un’ottima aggiunta. Basterà farli bollire per trenta minuti assieme alle altre verdure. Per cinque litri d’acqua, bastano circa 200 grammi di baccelli, assieme a un gambo di sedano, una carota e una cipolla. A proposito di ricette anti-spreco, è bene ricordarsi di riciclare anche le bucce delle carote: ecco come.

Attenzione, però: per questa e altre preparazioni, è meglio utilizzare piselli da agricoltura biologica. Ci si assicurerà così che i baccelli siano privi di pesticidi. In ogni caso, occorre lavarli accuratamente prima di cucinarli.

Una ricetta sfiziosa

Mai buttare le bucce dei piselli, ecco come riciclare per risparmiare: basta trasformarle in uno spuntino davvero sfizioso. Questo sarà perfetto come snack, per l’aperitivo o come contorno. Si tratta delle bucce di piselli in pastella.

Per prepararle, occorrono:

a) baccelli di piselli;

b) 170 ml di acqua gassata;

c) 150 grammi di farina;

d) sale e pepe a piacere;

e) olio di semi.

Ecco come procedere:

a) separare le due parti della buccia ed eliminare il filo centrale;

b) far bollire in acqua salata per mezz’ora;

c) intanto, preparare la pastella mescolando vigorosamente la farina e l’acqua gassata molto fredda (se si vuole, aggiungere un pizzico di pepe);

d) quando le bucce sono cotte, asciugarle su un panno pulito, poi immergerle nella pastella;

e) friggere in olio di semi ben caldo;

f) salare e gustare.

Questo snack sarà apprezzato da grandi e piccini. I baccelli sono un’ottima aggiunta anche per qualsiasi fritto misto di verdure. Insomma, mai buttare le bucce dei piselli, ecco come riciclarle per risparmiare!

Recommended Articles

Leave a Reply