Macelleria Rossi: 51 anni di storia nella periferia romana

macelleria-rossi:-51-anni-di-storia-nella-periferia-romana
Luca Rossi
Luca Rossi

di Floriana Barone

Ha aperto nel 1969 a Borghesiana, nella periferia Sud-Est della Capitale: la Macelleria Rossi è una vera e propria istituzione a Roma e ai Castelli, non solo per la famosa bresaola di carne di Wagyu, unica in Italia.

Macelleria Rossi - la bresaola di carne di Wagyu
Macelleria Rossi – la bresaola di carne di Wagyu

La storia di questa Macelleria è iniziata con Giuseppe Rossi che, nei primi anni del Novecento, si è specializzato nella preparazione del maiale a San Vito Romano. Giuseppe possedeva qualche maiale, lavorava le carni e vendeva salsicce, lonze e qualche altro prodotto alle famiglie del paese e di quelli limitrofi. Poi, negli anni Cinquanta, si è trasferito a Borghesiana, nella Tenuta dell’Ing. De Salvi per fare il fattore insieme al fratello, allevando mucche, maiali e polli. Un mestiere scelto per necessità, ma anche per passione, che ha tramandato al figlio Elio, che era giovanissimo quando, nel 1956, ha iniziato a lavorare nel negozio di Arturo Di Giovanbattista, famoso macellaio romano, insieme a una squadra di dieci ragazzi. Elio è rimasto lì fino al 1969, anno in cui ha inaugurato la Macelleria Rossi.

Macelleria Rossi - il bancone della macelleria
Macelleria Rossi – il bancone della macelleria

Con l’arrivo di Luca, il figlio di Elio, la macelleria ha fatto un salto di qualità non indifferente. Luca è cresciuto dietro il bancone insieme al papà, con la camicia cucita dalla mamma, abile sarta e braccio destro di Elio al negozio. Ha ereditato dalla sua famiglia l’amore per questo lavoro e una spiccata predisposizione per il mondo della carne: un macellaio moderno, preparato e professionale, che, anno dopo anno, si è conquistato una clientela fidelizzata in tutta la Capitale. Oggi accanto a Luca c’è l’inseparabile moglie Antonella, che è anche sua socia, insieme ad altri giovani collaboratori. E non è raro vedere anche Elio dietro al bancone.

I preparati della Macelleria Rossi
I preparati della Macelleria Rossi

Luca Rossi ha proseguito sulla strada avviata dal padre, puntando su un’accurata selezione di carni nazionali e introducendo un’interessante selezione internazionale, insieme ad alcuni prodotti artigianali d’eccezione made in Italy, come l’olio extravergine d’oliva laziale, i formaggi freschi e stagionati di spicco, i legumi, le farine, i panettoni artigianali, il cioccolato toscano, le bottiglie di vino del territorio, il pane di alcuni forni locali, i prosciutti e i salumi più ricercati. È un macellaio che acquista solo da allevamenti controllati e certificati, con sistemi di filiera chiusa, in cui viene rispettato il benessere dell’animale, senza l’uso di antibiotici. I “cavalli di battaglia” della Macelleria Rossi sono diversi: la carne di Fassona Piemontese della Macelleria Oberto, i salumi di Cinta Senese, il pollame marchigiano, gli agnelli abruzzesi e molisani e diverse carni di cacciagione, come cinghiale, lepre, caprioli (compresi i loro salumi).

Il maturatore della carne di Luca Rossi
Il maturatore della carne di Luca Rossi

E, da circa 7 anni, in questa piccola macelleria “brilla” un altro gioiello: il maturatore della carne, che comprende pezzature che arrivano a una frollatura estrema di 180 giorni, in cui spiccano alcune carni marezzate ricche di grasso. Da non sottovalutare anche i preparati dei Rossi, a cominciare dalle famose polpette, realizzate secondo una ricetta famigliare e gli amatissimi hamburger: in macelleria si preparano anche 400 pezzi al giorno. Tutte le preparazioni vengono fatte a mano, comprese le salsicce artigianali, arricchite da aromi e spezie.

Ma Luca non si è fermato qui: recentemente, infatti, ha realizzato un prodotto unico in tutt’Italia: la bresaola di carne di Wagyu, che arriva dalla prefettura di Gifu, nelle Alpi Centrali giapponesi, dove vengono allevati i manzi di razza Tajima. Si tratta della celebre Hida, razza purissima allevata nelle piccole fattorie nascoste sotto montagne millenarie. Una carne molto pregiata, lavorata qui artigianalmente per produrre un tipo di bresaola, caratterizzata da una particolare marmorizzazione. Il costo di questa carne fresca è intorno alle 200 euro al chilo: Luca la lavora praticando 20 giorni di salagione e, infine, 4 mesi di stagionatura.

Il sogno del cassetto di Luca Rossi? Aprire presto una Risto Macelleria, offrendo il miglior prodotto, cotto nel modo più appropriato, comprese le basse temperature. Un locale leggermente più grande a cui aggiungere qualche tavolo per chi vuole mangiare sul posto e per chi desidera acquistare prodotti già pronti.

Macelleria Rossi Luca


Via di Vermicino, 43, 00132 Roma RM



Tel: 06/20761595


Aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 20:00 (con orario continuato dal lunedì al giovedì nel periodo di Natale)

Giorno di chiusura: la domenica


Chiusura a Natale: 25-26-27 dicembre e dall’1° al 6 gennaio


Disponibile anche il servizio di delivery, con preavviso di un giorno a Borghesiana e nei quartieri limitrofi


https://www.macelleriarossiluca.com/


Instagram

Recommended Articles

Leave a Reply