Lombardia: tra storia e cultura

lombardia:-tra-storia-e-cultura

Dagli antipasti ai formaggi, dai primi ai secondi, dai secondi ai dolci: ecco cosa si mangia in Lombardia!

Una sola parola d’ordine: burro. Il grande protagonista della cucina lombarda utilizzato dagli antipasti ai dolci, soprattutto per friggere. Siete curiosi di sapere quali sono gli altri ingredienti delle ricette della Lombardia?

Antipasti lombardi

C’è forse un modo migliore di iniziare un pasto con un piatto di bresaola valtellinese condita con rucola e grana? Forse con i mondeghili milanesi (polpette di carne fritte nel burro), l’insalata di nervetti, gli sciatt (frittelle ripiene di formaggio), l’indivia belga al forno ripiena di gorgonzola e noci, gli asparagi,… e vi assicuriamo che la continuazione sarà altrettanto gustosa!

I formaggi lombardi

I formaggi prodotti in Lombardia sono famosi in tutto il mondo. A contendersi il primo posto sicuramente gorgonzola e grana padano, ma non dimentichiamo bitto della Valtellina, crescenza e stracchino, robiole, taleggio, mascarpone. Ottimi in ogni piatto!

Primi piatti lombardi

In Lombardia c’è un primo piatto per ogni gusto e palato. Dalla grande tradizione di risotti (soprattutto quello alla milanese e alla monzese), alla polenta servita in ogni modo, ai gustosi pizzoccheri valtellinesi, ai casoncelli bergamaschi, ai minestroni di verdure (preparati con il battuto di lardo e profumato di erbe).

La carne in Lombardi

La tradizione di piatti lombardi a base di carne è molto forte. Tra le ricette più famose abbiamo la cotoletta alla milanese, la busecca (trippa cucinata con fagioli), la cassoeula (verze stufate con costine, piedini di maiale, cotenne e salamini), il brasato di vitellone (cucinato con chiodi di garofano).

Il pesce in Lombardia

I laghi e i fiumi della Lombardia sono ricchi di pesci (per esempio agoni, coregoni, arbrorella, trota, persico) che vengono cucinati in diversi modi, ma sono principalmente due le ricette che spiccano: il pesce in carpione e il risotto con il pesce persico. Nella prima ricetta il pesce viene passato nella farina, fritto e immerso in un composto formato da vino bianco e aceto di vino bianco, aromatizzato da erbe e verdure. Nella seconda ricetta, invece, viene preparato un risotto bianco e servito con filetti di pesce persico infarinati e fritti nel burro.

I vini lombardi

Non si può di certo dire che in Lombardia manchi una tradizione vinicola radicata. In cima alla lista dei più famosi (e amati) il Franciacorta, a cui seguono i vini dell’Oltrepò pavese (Bonarda e Riesling), della Valtellina (Sforzato, Valtellina superiore e rosso di Valtellina) e della Valcalepio (zona della bergamasca). Ma anche il Lugana del Garda e il Lambrusco mantovano. 

I dolci lombardi

E dulcis in fundo, come dimenticare i dolci lombardi? Il panettone di Milano, la torta paesana brianzola (chiamata anche torta di latte), il torrone di Cremona, la torta paradiso di Pavia, gli amaretti di Saronno, la bisciola valtellinese, la persicata di Brescia, il pan de mej, la sbrisolona, il bussolà bresciano.

Recommended Articles

Leave a Reply