Le ricette degli chef stellati per il Natale 2020

le-ricette-degli-chef-stellati-per-il-natale-2020
Gli agnolotti di Lidia, Ugo Alciati
Cappelletti in brodo, ostriche e castagne, Matteo Baronetto
Omaggio all’Italia, Riccardo Bassetti
Agnello aglio nero e ribes, Christian & Manuel Costardi
Capesante con lenticchie di Leonforte e melanzana affumicata, Pietro d’Agostino
Ciambella di pasta all’uovo, chimichurri, funghi d’invero e ristretto ai funghi, Rocco De Santis 
Cappone laccato al melograno acido, Paolo Griffa
Love, Pietro Leeman
Bresaola vegetale, Michelangelo Mammoliti
Ravioli di cotechino e brodo di verza, Massimiliano Mascia
Ravioli di cappone, Elide Mollo
Karime Lopez, Il Canto della quaglia
Sandwich di acciughe, Riccardo Monco
Finanziera, Davide Palluda
Cartellate, Floriano Pellegrino
Gambero rosso, cozze, finocchietto marino, piparelli, ponzu calabrese, Nino Rossi
Anolini in brodo di Gallina, Giovanni Santini
Zeppole di Natale, Cristoforo Trapani
Cappelletti in brodo di cappone, Mauro Uliassi
Federico Zanasi, Eclair da Condividere

Aperti o chiusi che siano i loro ristoranti, a seconda delle zone d’Italia in cui si trovano, gli chef stellati di tutta Italia continuano a tenere viva la loro creatività, immaginando nuove ricette e costruendo progetti per il futuro. E, dopo la proclamazione della Guida Michelin 2021, che ha visto tre nuovi due stelle e ventisei nuovi una stella, ora è il momento di pensare alle tavole di Natale.

Perché il Natale non è solo un momento commercialmente cruciale per il settore gastronomico: è anche quello che, più di ogni altro, porta in tavola un carico di emozioni che si traducono in piatti spettacolari. Spesso sono quelli della tradizione, frutto dei ricordi d’infanzia e degli insegnamenti delle nonne che si svegliavano prestissimo per preparare il pranzo più importante dell’anno. Altre volte, invece, sono rivisitazioni creative di quei sapori, nate per lanciare messaggi d’avanguardia culinaria.

Qualunque sia l’origine delle loro ricette, per ogni chef stellato, come per ognuno di noi, il Natale ha un profumo diverso, che è quello da sempre. Può essere quello del brodo di gallina, per voi come per lo chef Giovani Santini, tre stelle Michelin al Ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio. Oppure può essere il profumo del vincotto, che richiama immediatamente i giorni delle feste anche anche nella mente del giovane Floriano Pellegrino, una stella Michelin ai Bros’ di Lecce.

Per molti chef stellati, invece, le ricette di questo strano Natale 2020 non guardano solo al passato. In una sorta di augurio gastronomico per un futuro migliore e più felice per tutti quanti, le creazioni di alcuni di loro si traducono in un messaggio di speranza per un più sereno 2021. Così, ad esempio, lo chef vegetariano Pietro Leeman (una stella Michelin con il suo Joia a Milano) propone per queste feste “Love”, un piatto vivace, allegro e colorato che porta con sé ciò di cui abbiamo molto bisogno in questo difficile momento, l’amore. Oppure lo chef Riccardo Bassetti, nel suo ristorante La Tavola di Laveno Mombello, propone un piatto tricolore che si chiama “Omaggio all’Italia”, una dichiarazione di stima per il nostro Paese.

Insomma, mai come a Natale la cucina è in grado di comunicare, e anche i piatti degli chef più importanti d’Italia non fanno eccezione.
Abbiamo raccolto per voi le più belle (e buone) ricette stellate del Natale 2020, le trovate nella gallery sopra.

Recommended Articles

Leave a Reply