La Borsa della Spesa del 16 luglio: prima uva in tavola ma stop alla raccolta dei fagiolini

la-borsa-della-spesa-del-16-luglio:-prima-uva-in-tavola-ma-stop-alla-raccolta-dei-fagiolini

Le rilevazioni di Bmti (Borsa merci telematica italiana) segnalano prezzi e qualità stabili per zucchine e melanzane coltivate in pieno campo. Quotazioni in ribasso per le pesche che, per il caldo, accelerano le vendite

Le rilevazioni di Bmti (Borsa merci telematica italiana) segnalano prezzi e qualità stabili per zucchine e melanzane coltivate in pieno campo. Quotazioni in ribasso per le pesche che, per il caldo, accelerano le vendite

Frutta e ortaggi protagonisti della rilevazione effettuata da Bmti (Borsa merci telematica italiana) relativa alla settimana del 16 luglio. La “Borsa della spesa” è il servizio offerto ai consumatori dalla società del Sistema camerale italiano per la regolazione, lo sviluppo e la trasparenza del mercato e per la diffusione dei prezzi e dell’informazione economica. Obiettivo, favorire un acquisto consapevole.

La Borsa della spesa del 16 luglio La Borsa della Spesa del 16 luglio: prima uva in tavola ma stop alla raccolta dei fagiolini

La Borsa della spesa del 16 luglio

Le evidenze della settimana

Nel pieno della campagna estiva iniziano a vedersi sul mercato i primi grappoli di uva da tavola di buona qualità. Sul fronte prezzi, calano le quotazione delle pesche, frutti che per la loro deperibilità hanno sofferto il gran caldo degli ultimi giorni e hanno determinato un veloce piazzamento sul mercato. A livello di verdure, volge al termine la campagna di raccolta dei fagiolini, sia per quelli raccolti a mano sia per quelli raccolti a macchina. Continua invece la stagione di melanzane e zucchine coltivate in pieno campo. Mentre si attende l’arrivo del secondo raccolto per tornare a gustare i fichi fioroni


Recommended Articles

Leave a Reply