In quanti modi si possono preparare le trofie al salmone? Noi ne conosciamo almeno 3!

in-quanti-modi-si-possono-preparare-le-trofie-al-salmone?-noi-ne-conosciamo-almeno-3!

Ci sono diversi modi di preparare le trofie al salmone e noi ne abbiamo individuati tre davvero golosi: con il formaggio, con la panna e con le zucchine.

Un piatto di pasta ti salva la cena e questo noi italiani lo sappiamo bene. Spesso però non pensiamo che solo modificando il formato potremmo ottenere delle ricette molto più buone oltre che raffinate. Prendete per esempio le trofie al salmone: sono un semplice piatto di pasta al salmone, ma grazie all’utilizzo di un formato un po’ più particolare assumono tutto un altro aspetto.

Sono perfette poi se cercate delle ricette veloci da portare in tavola quando il tempo non è dalla vostra parte. Basteranno una manciata di ingredienti infatti e le trofie cremose al salmone saranno pronte per essere servite. A noi piacciono moltissimo con il salmone affumicato e vi consigliamo di prepararle proprio così. Pronti a scoprire tutti i dettagli della ricetta classica e delle sue varianti?

9 ricette autunnali per la tua tavola

Trofie al salmone
Trofie al salmone

Come preparare la ricetta delle trofie al salmone

  1. Per prima cosa mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione. Noi vi consigliamo di utilizzare delle trofie fresche, come quelle che si trovano nel banco frigo del supermercato.
  2. Tagliate poi a striscioline il salmone affumicato e rosolatelo in padella con il burro e lo spicchio di aglio, giusto qualche istante.
  3. Profumate con il pepe e tenete da parte.
  4. Una volta pronte le trofie, scolatele tenendo da parte mezzo bicchiere di acqua di cottura.
  5. Saltatele in padella con il salmone, unite il formaggio spalmabile e tanta acqua quanta ne occorre a renderle cremose.
  6. Profumate con il prezzemolo tritato fresco e servite le vostre trofie al salmone affumicato immediatamente.

Ovviamente ci sono tanti modi di preparare la pasta al salmone. Noi abbiamo trovato altri due ricette per cucinare le trofie al salmone affumicato.

Le migliori varianti delle trofie al salmone: con panna e zucchine

A chi non piace l’abbinamento panna e salmone? Questi due ingredienti sembrano essere nati per stare insieme e potete utilizzarli anche in questa ricetta semplicemente sostituendo il formaggio spalmabile con la panna da cucina. Unitela in padella subito dopo aver rosolato il salmone e fate restringere qualche minuto. Una volta pronta la pasta, scolatela e proseguite come da ricetta tenendo conto che potrebbe non servire acqua di cottura per regolarne la densità.

Perfetta da servire anche come piatto unico, la pasta salmone e zucchine si prepara rosolando prima le zucchine a rondelle in padella con olio e aglio. Una volta tenere e dorate, aggiungete il salmone a fettine e proseguite la cottura per qualche minuto. Regolate di sale e pepe e scegliete se prepararla con la panna o con il formaggio spalmabile. La prima andrà aggiunta subito e fatta restringere qualche istante, il secondo invece una volta saltata la pasta. A voi la scelta, il risultato sarà comunque strepitoso.

Conservazione

Le trofie al salmone si conservano in frigorifero per un paio di giorni, ben coperte. Riscaldatele in padella o al microonde aggiungendo un po’ di latte o panna per ripristinarne la cremosità.

Recommended Articles

Leave a Reply