Il liquore alle foglie d’ulivo che non conoscevi

il-liquore-alle-foglie-d’ulivo-che-non-conoscevi

Qualche produttore italiano ha scomodato addirittura la Divina Commedia per parlare del liquore alle foglie d’ulivo, attribuendo ad alcuni versi del XXI Canto del Paradiso di Dante un significato differente da quello ufficiale. Il verso 115, infatti, recita “Quivi al servigio di Dio mi fe’ sì fermo, che pur con cibi di liquor d’ulivi lievemente passava caldi e geli, contento ne’ pensier contemplativi”. Il riferimento, in realtà è più verosimilmente ai cibi conditi unicamente con olio. Non c’è bisogno però, di Dante, per riconoscere il pregio di questo prodotto diffuso in varie regioni italiane, e in particolar modo in Puglia.

Gusto, aroma e colore del liquore alle foglie d’ulivo

Questo liquore risulta estremamente gustoso e aromatico, e è caratterizzato da un leggero retrogusto amarognolo. La sua gradazione va dai 30 ai 50 gradi. E, se le foglie per produrlo vengono raccolte dall’albero in autunno, il colore della bevanda tende al verde. I rami d’ulivo, nella nostra cultura, sono carichi di significati e valori simbolici, ma sapevate che le foglie di questo albero apportano anche numerosi benefici all’organismo? Ciò dipende dal fatto che contengono un polifenolo chiamato oleuropeina, conosciuto, ad esempio, per le sue proprietà anti virali, anti batteriche, anti ossidanti e anti infiammatorie.

Le origini del liquore d’ulivo

Questa bevanda ha origini antichissime, i primi ad addomesticare l’ulivo furono infatti gli agricoltori palestinesi e siriani. Ai tempi degli antichi romani si preparavano numerosi estratti e infusi di foglie di ulivo per abbassare la febbre e mitigare il gonfiore allo stomaco, quindi se ne conoscevano già le proprietà benefiche per l’organismo.

La ricetta conosciuta e utilizzata ai giorni nostri dalla maggior parte dei produttori, risale a oltre mille anni fa e fu ideata dai monaci residenti nel promontorio del Gargano.

Liquore alle foglie d’ulivo: la ricetta

© Frantoio Scalia

Per chi vuole preparare questo liquore in casa, l’accortezza principale è non utilizzare foglie di piante trattate con prodotti chimici oppure con rame. La ricetta ufficiale prevede questi ingredienti: 1 litro di alcool, 400 grammi di acqua, 40 foglioline tenere di ulivo, scorza di due limoni e 400 grammi di zucchero. Le foglie di ulivo vanno lasciate in infusione nell’alcool, insieme alla scorza dei limoni, per 20 giorni e poi si filtra il liquido. Una volta filtrato si prepara uno sciroppo con acqua e zucchero, da unire al resto. A questo punto si versa il liquore nella bottiglie di vetro scuro e si lascia riposare per 3 mesi.

Recommended Articles

Leave a Reply