Guida Michelin Italia 2022, tutti i nuovi ristoranti stellati (e chi si è preso anche la seconda stella)

guida-michelin-italia-2022,-tutti-i-nuovi-ristoranti-stellati-(e-chi-si-e-preso-anche-la-seconda-stella)

Notte di stelle, ieri sera, sul nostro Paese. La 67° edizione della Guida Michelin Italia 2022 è stata presentata in Franciacorta – nota zona vinicola situata tra Brescia e l’estremità meridionale del Lago d’Iseo – che ospiterà anche le edizioni del 2023 e 2024.

E tra le 36 novità “stellate” che hanno delineato nel cielo dei top restaurants una nuova “costellazione” in 14 regioni della penisola, figurano 2 new entry due stelle e 34 novità 1 stella per un totale di 378 ristoranti stellati nel nostro Paese. Tra le novità, 16 ristoranti sono guidati da chef con età uguale o inferiore ai 35 anni, mentre 5 chef sono addirittura under 30. Tutti i ristoranti che hanno anche la terza stella sono stati confermati.

guida michelin italia 2022

Un momento della premiazione di ieri sera: l’emozione di chi, dopo anni di lavoro, riceve la prima stella è incontenibile (Instagram)

Le new entry della Guida Michelin Italia 2022

Gioia assoluta per i protagonisti new entry della Guida Michelin Italia 2022, che riescono ad aggiudicarsi quest’anno la prima stella. Eccoli di seguito: Osteria Acquarol (Chef Alessandro Bellingeri, a San Michele BZ, sotto la premiazione), Octavin (Chef Luca Fracassi – Arezzo AR), Somu (Chef Salvatore Camedda ad Arzachena-Baia Sardinia SS) e San Giorgio (Chef Graziano Caccioppoli a Genova).

Poi, ancora, entrano Luigi Lepore (Chef Luigi Lepore a Lamezia Terme CZ), Primo Restaurant (Chef Solaika Marrocco a Lecce LE), La Favellina (Chef Federico Pettenuzzo – Malo VI), Felix Lo Basso home & restaurant (Chef Felice “Felix” Lo Basso a Milano) e Orto by Jorg Giubbani (Chef Jorg Giubbani a Moneglia GE).

Il ristorante Felix Lo Basso Home and Restaurant (Instagram)

Premiati per la prima volta anche Aria (Chef Paolo Barrale a Napoli), Rear Restaurant (Chef Francesco Franzese a Nola NA), Bianca sul Lago by Emanuele Petrosino (Chef Emanuele Petrosino a Oggiono LC), Gagini Restaurant (Chef Mauricio Zillo a Palermo) e L’Acciuga (Chef Marco Lagrimino a Perugia PG).

Altri vincitori della prima stella Michelin

Si sono aggiudicati la prima stella anche il ristorante Porta di Basso (Chef Domenico Cilenti a Peschici FG), Mater1apr1ma (Chef Fabio Verrelli D’Amico a Pontinia LT), L’Arcade (Chef Sergeev Nikita a Porto San Giorgio FM, sotto), Retroscena (Chef Richard Abouzaki e Pierpaolo Ferracuti a Porto San Giorgio FM).

E, ancora, Li Galli (Chef Savio Perna a Positano SA), Fradis Minoris (Chef Francesco Stara a Pula CA), 1908 (Chef Stephan Zippl a Soprabolzano BZ, che si aggiudica anche una stella verde). Entrano nella lista degli stellati anche la Locanda le 4 Ciacole Chef Francesco Baldissarutti a Roverchiara VR), Hyle (Chef Antonio Biafora a San Giovanni in Fiore CS), Gusto by Sadler (Chef Giorgio Pignagnoli a San Teodoro SS), La Speranzina Restaurant & Relais (Chef Fabrizio Molteni a Sirmione BS).

Hanno ricevuto una stella anche Contaminazioni Restaurant (Chef Giuseppe Molaro, sotto, a Somma Vesuviana – NA), Osteria degli Assonica (Chef Alex e Vittorio Manzoni a Sorisole BG), Unforgettable (Chef Christian Mandura a Torino).

La chef Giuseppe Molaro (Instagram)

Tre nuovi stellati anche a Venezia: il Local (Chef Matteo Tagliapietra), Wistèria (Chef Simone Selva) e lo Zanze XVI (Chef Stefano Vio). Infine, premiati anche il Nazionale (Chef Fabio Ingallinera e Maurizio Macario a Vernante Cuneo) e Cannavacciuolo Countryside (Chef Nicola Somma a Vico Equense NA).

La seconda stella

Conquistano invece la doppia stella il ristorante Tre Olivi di Paestum, dello chef Giovanni Solofra, che propone sapori del Cilento e della Campania, sua terra natia, da cui attinge prodotti e idee, filosofia e storia.

Guida Michelin Italia 2022

Una creazione dello chef al ristorante Tre Olivi di Paestum (Instagram)

E il Kresio, dove lavora invece lo chef Giuseppe Iannotti, a Telese. La cucina di Iannotti fonda la sua filosofia sulla ricerca e la fantasia, con scatti d’improvvisazione, ricerca della migliore materia prima proveniente da ogni parte del mondo.

Gli altri premi

Altri nomi che gravitano nel mondo della ristorazione sono stati premiati ieri sera: il Premio Michelin Servizio di Sala 2022 è andato a Matteo Zappile, maitre del ristorante due stelle Michelin Il Pagliaccio, l’unico ristorante due stelle a Roma.

Ricevi news e aggiornamenti sulle ultime tendenze beauty direttamente nella tua posta

guida michelin italia 2022

Matteo Zappile (uff stampa)

E finalmente arrivano anche dei nomi femminili, totalmente esclusi dalla Guida: Miglior sommelier 2022 – offerto dal Consorzio Brunello di Montalcino – finisce nelle mani di Sonjia Egger del ristorante Kuppelrain (BZ), mentre il Premio Michelin Chef Mentore – offerto da Blancpain – va a Nadia Santini, chef del ristorante Dal Pescatore, già tre stelle Michelin. Ad aggiudicarsi invece il premio Giovane Chef 2022 è Solaika Marrocco, del Primo Restaurant di Lecce.

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Recommended Articles

Leave a Reply