Gruè, quattro Millefogli per celebrare Napoleone Bonaparte

grue,-quattro-millefogli-per-
celebrare-napoleone-bonaparte

Millefoglie al lampone

Millefoglie al lampone

1/4

Millefogli al cioccolato

Millefogli al cioccolato

2/4

Millefogli al pistacchio

Millefogli al pistacchio

3/4

Millefogli alla nocciola

Millefogli alla nocciola

4/4

Previous Next

Aria di novità in casa Grué. Con l’arrivo della primavera, e in omaggio alla figura di Napoleone (che si celebra il 5 maggio, giorno della sua scomparsa), la rinomata e premiatissima pasticceria artigianale di Felice Venanzi e Marta Boccanera presenta l’ultima fatica dolciaria: il Millefoglie, iconico dolce francese conosciuto anche come Napoléon.

Quattro gusti per celebrare Napoleone

Quattro, in particolare, le ricette del dolce messe a punto da Grué per commemorare il generale e imperatore transalpino e realizzate ai gusti più richiesti di Grué: nocciola, pistacchio, cioccolato fondente monorigine e lampone. Tutti accomunitati dalla stessa base: la crema chantilly realizzata nel laboratori della pasticceria con il 60% di panna fresca e il 40% di crema pasticcera.

Marta Boccanegra e il Millefoglie Gruè, quattro Millefogli per celebrare Napoleone Bonaparte

Marta Boccanegra e il Millefoglie

Dal Millefogliepiù classico con Crema chantilly e fragoline di bosco, per passare a uno dal gusto più complesso, che alterna note dolci a note più sapide e croccanti, con Crema chantilly alla nocciola, nocciole pralinate e caramello salato. Da uno più da meditazione, dal gusto avvolgente, con Crema chantilly e Zabaione con Marsala invecchiato 15 anni e gocce di cioccolato fondente monorigine al 68% a quello più sofisticato perché, con Crema chantilly, pistacchio di Bronte e pistacchio di Sicilia con lamponi freschi all’interno.

Studio, approfondimento e prove per trovare il giusto equilibrio

«Questo dolce ha sempre rappresentato una grande sfida con le sue sfoglie quasi impalpabili e la sofficità della crema. Io e Marta, che ricerchiamo sempre la perfezione, ci siamo a lungo interrogati su come realizzarlo per esprimere, al tempo stesso, anche qualcosa di nuovo», racconta Felice Venanzi. «Abbiamo approfonditamente studiato tutti gli elementi che compongono il millefoglie per renderlo totalmente armonioso e donargli un’eccellente masticabilità e gusto. Per esempio, abbiamo reso la pasta il più possibile fragrante e sorprendentemente leggera, perfetta per la primavera, calibrato la quantità di crema all’interno e abbiamo cercato accostamenti con sapori eleganti come il caramello salato o i lamponi. Vedrete, una fetta tira l’altra!», assicura Marta Boccanera.

Ricetta originale, a eccezione della sfoglia

Il Millefoglie di Grué viene preparato secondo l’originale ricetta a eccezione della sfoglia, per un risultato sorprendentemente delicato. Con l’utilizzo di un burro di altissima qualità la pasta risulta estremamente fragrante mentre gli altri ingredienti, rigidamente selezionati, hanno conferito alla torta quel passo in più che la rende indimenticabile al primo assaggio: dal burro fresco alle uova di allevamento a terra, dallo zucchero di destrosio, con un potere dolcificante più basso del semolato, allo studio dell’altezza ideale (che per il Millefoglie è compresa tra i 6 e gli 8 cm).

Da gustare anche al cucchiaio

Ogni torta è disponibile, solo su ordinazione, in tre diversi formati: il diametro da 16 cm è per 4/6 persone (30 euro), quello da 18 cm è per 6/8 persone (35 euro), infine quello da 20 cm è per 8/10 (persone 45 euro). Per chi fosse indeciso su quale Millefoglie provare per primo, Felice e Marta hanno messo a punto i tranci singoli da passeggio o da degustare al cucchiaio. Esclusivamente nel fine settimana è possibile assaggiare il dolce sotto forma di monoporzione al costo singolo di 5 euro.

HOME  >  ALIMENTI  >  DOLCI e GELATO  >  Gruè, quattro Millefogli per celebrare Napoleone Bonaparte – Italia a Tavola

Recommended Articles

Leave a Reply