Grigliata vegana: 9 consigli per un barbecue diverso dal solito!

grigliata-vegana:-9-consigli-per-un-barbecue-diverso-dal-solito!

Che la stagione delle grigliate abbia inizio! Con l’arrivo delle belle giornate non c’è niente di meglio di un barbecue in compagnia. Il menu di una grigliata in versione vegana va ben oltre le salsicce di tofu e il pane alla griglia: ecco tante idee e consigli per una nuova esperienza di gusto!

Cosa mangiano i vegani a una grigliata?

Se si parla di grigliata vegana penserai subito ai panetti di tofu, a una baguette e a dell’insalata. Certo, ma c’è molto di più! Con gustose marinate per tofu e verdure, prodotti già pronti da grigliare, raffinati ripieni e ricche insalate il tuo barbecue sarà più sfizioso che mai.

Ricordiamoci che, anche durante una grigliata, chi preferisce seguire una dieta vegana mangia pietanze che mangiano anche gli altri: l’unica differenza è che al posto della carne finiranno sulla brace molte più verdure e alternative vegetali.

Vuoi saperne di più sull’alimentazione vegana, capire se è davvero più sana e a cosa dovresti fare attenzione? All’interno del nostro articolo abbiamo riassunto per te i punti principali.

9 consigli per una grigliata vegana

Preparare un barbecue vegano non significa semplicemente eliminare la carne. Quindi non preoccuparti, perché al tuo pranzo non mancherà proprio nulla! Preparati a scoprire nuove idee e a dare vita a un menu più vario che mai tra verdure, tofu, tempeh e seitan. E la tua grigliata sarà tutt’altro che monotona!

#1 Dai alle verdure quel tocco in più

A fare la differenza è sempre la marinata, sulle verdure e sul seitan proprio come su una bistecca. Combinando diverse marinate gusto e varietà sono garantiti!

L’importante è utilizzare un olio d’oliva in grado di tenere la cottura sulla griglia, dunque resistente alle alte temperature. E se opti per verdure con un elevato contenuto di acqua ricordati di non usare troppo sale, che elimina i liquidi e le rende “acquose”.

Un consiglio prima della grigliata: taglia le verdure già la sera prima, cospargile di sale e lasciale riposare per 1 o 2 ore. Sciacqua quindi le verdure e arricchiscile con la marinata – ma senza esagerare, in modo che non goccioli sulla brace.

E se non hai voglia di preparare una marinata fatta in casa puoi sempre optare per una salsa già pronta, tipo salsa barbecue, del supermercato: ricorda però che meno ingredienti e zucchero contiene e meglio è.

#2 La varietà è fondamentale

Le verdure classiche per un barbecue che si rispetti son zucchini e mais: non a caso, visto che in estate sono sempre disponibili a livello locale e hanno un costo contenuto, anche quando provengono da coltivazioni bio.

Ci sono però anche altri tipi di verdure perfette per il grill: melanzane, funghi – ottimi se arricchiti con un ripieno –, peperoni, pomodori, finocchi, carciofi e asparagi verdi, così come i cavolfiori. L’elenco continua poi con broccoli, zucca, cipolle, patate (dolci) e persino con l’avocado: tutte ottime per una grigliata 100% vegana.

L’ideale, soprattutto per preparare gustosi spiedini, è optare per quelle varietà meno ricche di acqua, che durante la cottura perdono meno liquidi e dunque corrono meno il rischio di stracuocersi.

#3 La preparazione è tutto

Ti limiti a mettere la verdura sulla griglia e via? Puoi fare molto meglio!

Cerca qualche idea su come preparare i diversi tipi di vegetali: allora sì che una cena vegana si trasformerà in un vero e proprio evento culinario!

E se il tuo grill è piccolo potresti precuocere le verdure dalla consistenza più solida, come le patate (dolci), le pannocchie, le carote o la zucca. Le varietà più “tenere” come melanzane, avocado, peperoni, funghi, pomodori, zucchini e cipolle danno invece il loro meglio se cotte direttamente sulla griglia.

Per altre verdure come broccoli, finocchi ecc. puoi decidere invece tu: cotte subito sulla brace risulteranno particolarmente “croccanti”, perfette da gustare con salsine varie come l’hummus.

hummus e verdure
©foodspring

E ricorda che se non aggiungi un po’ d’olio le melanzane finiranno per seccarsi, mentre i peperoni raggiungono la giusta consistenza se tagliati a strisce: quando la buccia sarà diventata nera rimuovila et voilà, il peperone è pronto!

#4 Scopri tutte le alternative alla carne

Mangiare vegano a una grigliata non significa solo rinunciare a carne e salsicce. Le alternative alla carne infatti sono tante: dalle bistecche di soia già marinate alle salsicce di tofu, fino alle fettine di seitan o al tempeh fermentato. Anche il tofu se marinato a regola d’arte assume un gusto tutto nuovo, ma se il tempo è poco puoi optare per una porzione di tofu già marinato.

Le bistecche di seitan poi sono l’alternativa ideale a salsicce & co. Prodotto a base di proteine di frumento, il seitan ha una consistenza molto simile a quella della carne e grazie al suo gusto neutro è perfetto da combinare con gustose marinate. Anche i carnivori incalliti saranno curiosi di assaggiarlo, scommettiamo?

#5 Prova anche le alternative del formaggio

Quando è ora di grigliare, il tofu si rivela un’ottima alternativa al formaggio. La sera prima del tuo barbecue mettilo a marinare proprio come si fa spesso con la feta, con un po’ di olio d’oliva (se possibile per cottura) ed erbette aromatiche di proprio gusto. Aggiungi poi aglio in polvere, timo, rosmarino, paprica, un pizzico di sale e pepe: a te la scelta del condimento!

Un consiglio: al supermercato troverai anche il tofu fermentato, il cui gusto è molto simile a quello della feta. In genere è disponibile al naturale o già marinato.

#6 Sperimenta e griglia la frutta

Grigliare la frutta? Esatto, proprio così! Banane, fichi, pere, anguria e ananas sono perfetti da cuocere sul grill e, con il loro gusto dolcissimo, sono un ottimo dessert alternativo. Arricchendo poi la frutta con qualche spezia e magari una manciata di noci tostate, la serata si concluderà davvero nel migliore dei modi.

Macedonia di frutta
©foodspring

#7 Crea nuove combinazioni

In una grigliata vegana alla creatività non ci sono limiti! Prova a combinare diverse verdure tra loro e a cuocerle al cartoccio o, perché no, avvolte nelle foglie di banano. Pomodori e patate sono perfetti con il tempeh marinato, mentre i funghi ripieni di tofu ed erbette sono più teneri e gustosi che mai. Con la bella stagione arrivano poi anche patate dolci, asparagi e aglio orsino, ideali per dare un tocco unico alla vostra grigliata.

#8 Vai con i contorni!

Oltre a occuparti di quel che finirà sulla griglia, ricordati che anche i contorni sono fondamentali: salse e salsine, creme a base di fagioli, pomodori, insalata, pane proteico, semini per arricchire ogni condimento, acqua aromatizzata e così via. Questi dettagli renderanno la tua grigliata davvero unica, puoi scommetterci!

Acqua aromatizzata con aceto di mele
©foodspring

Vai alle ricette

#9 Fai un pieno di proteine

Dopo l’allenamento ti aspetta una grigliata e non vuoi rinunciare alle proteine? Nessun problema, perché anche in una serata vegana non mancheranno di certo! Tempeh, tofu e seitan hanno un elevato contenuto proteico e anche contorni come un’insalata di ceci, hummus o altri legumi ti garantiranno l’apporto di proteine di cui hai bisogno.

Insalata di ceci
©foodspring

Ricette per una grigliata vegana: tante idee per il tuo barbecue

Di ricette per una serata vegana intorno al grill ce ne sono davvero per tutti i gusti. La maggior parte è facilissima da preparare e ti permetterà di dare libero sfogo alla fantasia. Pronti, alla griglia, via!

Burger di barbietola
©foodspring

Molte delle nostre pietanze preferite possono infatti essere preparate anche sul grill. Gli  hamburger di barbabietola non sono solo una delizia per il palato, ma anche per gli occhi, mentre gli spiedini di falafel, perfetti per ogni occasione, sono ottimi se cucinati sulla griglia.

Prova a dare ai tuoi falafel un tocco ancora più orientale inserendoli in pratici spiedini con tanto di melanzane. Ottimi da gustare insieme al nostro cous cous vegano: scopri la ricetta!

salsa BBQ fatta in casa
©foodspring

In più con la nostra ricetta per la salsa BBQ potrai preparare con le tue mani una deliziosa salsina in men che non si dica, evitando di acquistare prodotti pronti e pieni di zuccheri.

Il nostro consiglio: anche il pane non può certo mancare. Hai già provato il nostro Pane proteico? Magari bello caldo, da gustare insieme alle tue verdure grigliate. Una vera meraviglia!

Pane proteico
©foodspring

Prova il Pane proteico vegano

E le proposte potrebbero continuare all’infinito!

In breve

  • Una grigliata vegana è più varia che mai: sperimenta nuovi tipi di verdure o marinate originali e prepara le salsine con le tue mani. E perché non provare anche a grigliare un po’ di frutta?
  • Organizzare una grigliata 100% vegana è semplicissimo: scegli gli ingredienti naturali che ti piacciono di più senza pensarci troppo e… il pranzo è servito!
  • Altrettanto importante: alternando una grigliata vegana a quelle “tradizionali” darai il tuo piccolo contributo alla tutela dell’ambiente, del clima e degli animali.

Recommended Articles

Leave a Reply