Godersi le vacanze e non ingrassare: ecco come fare

godersi-le-vacanze-e-non-ingrassare:-ecco-come-fare

Le ferie si avvicinano, l’idea di trascorrere l’intera giornata in relax, all’aria aperta, ci mette di buon umore, tanta la voglia di outdoor. Come gestire al meglio i pasti senza appesantirci? Vediamolo insieme all’esperta.

Sabrina Commis

Vacanze: attese, sperate, arrivate per molti. Per tanti arriveranno. “Quando lo stile di vita cambia, è corretto che l’alimentazione si adatti ai nuovi orari e alle nuove abitudini – spiega Flavia Bernini, biologa, nutrizionista -. Ecco allora che con i ritmi più calmi sarà piacevole concederci un’alimentazione diversa dal solito: abbiamo tempo per muoverci e smaltire. Come organizzare il piano dietetico?


Vacanza e colazione —

Con una colazione più abbondante magari a base di un mix di yogurt, frutta fresca, frutta secca e cereali: una vera e propria carica di sali minerali, fibra e vitamine. Per chi ama la colazione salata, uova strapazzate o un avocado toast con il salmone andranno benissimo per partire già dal mattino con qualche proteina in più.


Vacanza e pranzo —

Il pranzo potrà essere più light, soprattutto se prevediamo di consumare una cena più ricca, magari al ristorante e in compagnia, come spesso avviene in vacanza: limitiamo le calorie, evitiamo di appesantirci. Se c’è l’occasione di sedersi al ristorante, l’idea vincente è quella di scegliere il nostro pranzo dalla lista degli antipasti: un’insalata di mare, un’impepata di cozze, un sauté di vongole accompagnati da una fetta di pane e magari una coppa di frutta: costituiscono un pasto completo, sano e dalle calorie contenute. Per chi non ama il pesce, anche un piatto di bresaola rucola grana o di prosciutto e melone accompagnati con una fetta di pane risultano pasti leggeri e completi. Altra idea fresca e saziante è la classica insalatona estiva. Evitiamo quelle troppo ricche, che contengono ingredienti calorici come salse, crostini, formaggi o avocado e puntiamo su ingredienti più semplici come tonno, uovo e salmone affumicato.

Anche un panino si può prestare bene per un pranzo light, purchè si scelga un insaccato magro come prosciutto, tacchino e bresaola e si evitino salse e formaggi che andranno invece sostituiti con della verdura come zucchine grigliate, pomodori freschi o foglie di lattuga.


In previsione della cena —

Ogni tanto, soprattutto se prevediamo di consumare una cena più abbondante possiamo pranzare solo con della frutta fresca di stagione, meglio ancora se distribuita durante la giornata. Anche il pranzo con il gelato può essere un modo sfizioso e pratico per contenere  le calorie. Con queste piccole accortezze eviteremo di tornare con il classico paio di chiletti in più post vacanza e ci sentiremo leggeri per tutta la giornata, compensando gli “sgarri” di qualche cena più abbondante o di qualche colazione più golosa”.

Seguici sui nostri canali social!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Recommended Articles

Leave a Reply